Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Alessandro Borghesi

Nato domenica 14 agosto 1988 a Roma (Italia)

Scritta da: Alessandro Borghesi

Fermo immagine

Veloce il movimento
dei disegnatori digitali
nel creare i quadri
che mostran a noi curiosi
l'arte della vita selvaggia

Sveglio il genio delle carte
francesi che di gran classe
e molto onore sbaraglia
il Dio denaro

Superbo il comico parlante
di lingua politichese
dove tra barzellette e favole
divulgate al popolo censore
uccide l'aquila reale

Dolce il cantastorie
che di scrittura colpisce
la beata ipocrisia del bene
sporco di falsi valori

Eterno il ricordo
di uscire nel piccolo
paradiso fatto di bontà
laddove anime pie camminano
alla ricerca della calma smarrita

Nobile il pensiero
che trapela nei tuoi occhi d'amore
nel mostrare gocce di sentimento
le quali scivolando baciano
le mie labbra nude e provare un essenza di te...
Composta mercoledì 14 ottobre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alessandro Borghesi

    A Monica

    Silenzio in questi fogli
    silenzio in queste parole
    dolore... confusione...

    Il male che corre nelle vene
    la tristezza che oscura gli occhi
    il pianto che bagna l'anima

    Sale la rabbia, sale lo sconforto...
    la notte si avvicina prepotente,
    senza far rumore...

    Codesti sono i sentimenti
    del mio io all'avvenire
    della tua scomparsa

    Senza un perché
    ti sei immolata lassù
    come un aquila dal carattere libero

    Voli leggiadra, indisturbata
    senza ostacoli che possano
    farti cadere nel limbo...

    Ripensi a noi,
    spiriti d'animo sincero
    che fanno parte del tuo cammino

    Ricordi i bei periodi
    passati insieme tra libri e svago,
    tra amori e delusioni

    Vent'anni hai solcato,
    ma... sei caduta in modo inesorabile
    sotto le fauci del mostro...

    Ora gli angeli ti guideranno
    nella nuova dimora
    dove verrai accolta con tanto Amore

    Lì troverai la "tua" facoltà...
    quella di lettere che tanto
    hai frequentato...

    Scriverai racconti, poesie
    letterine e romanzi...
    che dedicherai a noi...

    Le leggerai con tutta la grinta,
    contraddistinto dal tuo sorriso
    solare e splendente

    Le tue parole risuoneranno
    come luce dell'Amicizia
    che riempiranno i nostri cuori...

    Ti vogliamo un Mondo di Bene...

    Ciao... Monica.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alessandro Borghesi

      Un cielo di ricordi

      Respiro ogni istante,
      respiro ogni ricordo,
      respiro il tuo viso
      ignudo e freddo,

      Ricordo ogni tuo gesto,
      ricordo ogni tua frase,
      ricordo le tue labbra
      d'Amore scivolare nelle mie,

      Dipingo ogni sguardo,
      dipingo ogni carezza,
      dipingo la tua ebbrezza
      di passione possedere i miei segreti,

      Scrivo ogni luogo,
      scrivo ogni emozione,
      scrivo la tua semplicità
      di vivere racchiusa nel mio silenzio

      Piango ogni caro,
      piango ogni voce,
      piango il tuo fato
      distrutto dentro te...

      Bacio ogni fiore,
      bacio ogni speranza,
      bacio il tuo corpo...
      il tuo cuore... che batte dentro me.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Alessandro Borghesi

        L'essenza

        Vorrei essere una stella
        per splendere sul tuo viso

        Vorrei essere una goccia d'amore
        per scivolare sul tuo seno

        Vorrei essere il tuo segreto
        per non lasciarti mai

        Vorrei essere la tua luce
        per illuminare il tuo grande cuore

        Vorrei essere il sentiero
        per guidare le tue emozioni

        Vorrei essere un bacio
        per sentire la tua anima

        Vorrei essere una parola
        per dirti che ti amo.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Alessandro Borghesi

          L'alba di Valerio

          Mente, mente...
          infausto silenzio
          ne circonda i suoi limiti

          Segreto è il tuo dubbio
          che nascondi nelle mura
          della coscienza turbata

          Amico dei miei pensieri
          hai toccato il filo della vita
          spezzato come una sottile tela

          Cancellato per sempre
          nei nostri visi, increduli
          dell'inaspettato gesto

          Ricolto da stupore
          e rabbia, lanciato verso
          il dolore e al pianto

          Credo il buon Signore
          che ti perdonerà e ti accoglierà
          nella sua immensa casa

          Non ti dimenticherò
          sarai nel mio cuore
          nel cassetto dei ricordi

          Vorrei volare con te
          per scrutare insieme
          le meraviglie della nostra gioventù

          Ti ricorderò nel cielo
          in una stella nascente
          a forma di guerriero che brillerà
          più dei nostri pensieri...

          Ciao Valerio...
          Vota la poesia: Commenta