Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Ada Roggio

Acconciatrice, nato giovedì 29 giugno 1961 a Floersheim am Main (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ada Roggio

Basta

Violenza psicologica,
non ha sapore,
non ha colore,
ma ha tanto dolore.
Dolore profondo,
insopportabbile.
Ti possono dare farmaci,
ma questi non portano pace nell'anima,
uccidono la mente offuscandola.
Mente deteriorata dalla cattiveria,
che si è annidata dall'uomo cattivo,
che si è accanito contro quella carne che sapeva di ingenuità,
di semplicità.
Violenza basta,
sbatte la testa,
adesso basta.
Composta venerdì 27 aprile 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ada Roggio

    Nessuno

    Nessuno potrà mai sapere cio che attraversa la nostra mente.
    A volte basta una parola
    per catapultarci negli abissi dell'infinito oblio,
    oscurità nascosta,
    gettata li infondo
    dove speriamo che la nostra mente vagante
    non vada mai a sbirciare.
    Eppure basta una parola,
    e tutto ricomincia.
    Nella mente come un tatuaggio che non va più via.
    Inesorabile mente alla ricerca di quella pace,
    pace che piano piano cerchiamo di catturare.
    Serenità, Vita.
    Composta martedì 24 aprile 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ada Roggio

      Prima o poi finirà questo tormento

      Prima o poi finirà questo tormento,
      questo momento,
      fatto di ricordi,
      pieno di errori,
      pieno di lacrime,
      anni amari,
      anni senza... Te.
      A mani vuote,
      solitudine, tormento.
      Oggi,
      il passato è nel presente,
      nel futuro,
      non va via ti assicuro.
      Picchia come un martello nella mia testa.
      Virgole del passato riaffiorano come falce nella testa,.
      dopo anni di buio,
      cancellati dal tanto dolore.
      Ora cerco di cancellarne le tracce che riaffiorano lentamente,
      ma presto,
      dopo qualche momento tutto riappare,
      tutto quel dolore che sa di sale,
      parole amare,
      parole senza confine,
      il dolore non ha mai fine.
      Corro in cerca di pace,
      ascolto la musica per ritrovarmi,
      ma mi perdo nei ricordi,
      nel tormento ogni momento.
      Sorrido, al mondo.
      Sorrido a me stessa.
      Prima o poi finirà.
      Vota la poesia: Commenta