Frasi di maggio 2011



L'Eredità

Respiravo l'aria
che muoveva i pensieri
raccoglievo l'essenza...
perché Tu c'eri.

Eri nel vento
con il nostro pianto
lenta immagine
di un voltar di pagine...

Tu, uomo vero
simbolo unanime
del nostro Vangelo.

Viaggi senza confini
per farci sentire
ancor più vicini

piegato nel corpo,
dalla Tua sofferenza
insegnavi al mondo
ad avere pazienza...

Ai potenti della Terra
gridavi "non più guerra!"
In tante lingue parlavi d'amore:
"aprite le porte del vostro cuore".

Ogni Tua parola, da tutti era sentita
quando invocavi
rispetto per la vita!

Verso chi ti ha colpito
hai rivolto il perdono, raccolto pietà
lasciandoci ricchi... della Tua eredità.
Vota la poesia: Commenta

    Urlo Basta!

    La notte la sento sottopelle,
    il freddo è quello
    dell'era glaciale,
    i lividi percorrono la mia anima

    Il candore l'ho perso
    fra le tue mani.
    Tutto è stato un attimo
    eppure è durato l'eternità.

    Tutto fa terribilmente male
    il respiro mi manca
    griderei aiuto,
    ma impotente
    ti guardo, implorando
    senza parole.

    Disillusa mi dissolvo
    in un buio senza tempo.
    Urlo basta
    ma continui,
    la mia anima si schianta.

    Il domani non c'è
    sogni s'infrangono,
    li stai portando via
    mentre ti muovi
    dentro me.
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di