Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi inserite da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
"Buongiorno", una parola fin troppo semplice che non rispecchierà mai la grande importanza che ha. Riempie gli occhi di luce nuova al nascere del nuovo giorno, riempie il cuore degli innamorati di nuove emozioni, poi ci sono quei buongiorno a cui hai voglia di rispondere: "buongiorno... un ca**".
Composta sabato 27 giugno 2015
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Hai presente un bambino che sogna di affacciarsi al mare per la prima volta? Ecco è così che io mi sento. Amare "te" è come amare l'immenso. Sei pieno di colori meravigliosi, esattamente come il suo orizzonte durante l'alba o un meraviglioso tramonto. Sei profondo, esattamente come i suoi fondali così lontani dal pelo dell'acqua. Sei travolgente, proprio come lui durante una notte di piena tempesta. Sei calmo e confortante, come quando al mattino nel silenzio delle prime luci del giorno lui echeggia a malapena. Se non avessi scelto te e tu non avessi scelto me non avrei mai conosciuto la meravigliosa sensazione del salmastro sulla pelle. Ti Amo.
    Composta mercoledì 13 maggio 2015
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Eccomi mamma, come da piccola, quando ancora correvo per cercarti perché avevo paura di stare sola. Quando niente aveva il sapore di sicurezza se tu non eri con me. Eccomi mamma, eccomi oggi, donna e mamma proprio come te. Eccomi qua e se sono qua, se sono la donna che sono oggi lo devo a te. Lo devo a te che mi hai trasmesso valori e sentimenti veri. Io che nei miei silenzi nascondo le mie più grandi certezze e una di quelle mamma porta proprio il tuo nome. Grazie mamma, grazie per avermi insegnato a "camminare", a camminare in ogni senso in questa vita fin troppo difficile. Grazie mamma. Ti amo. Tua figlia.
      Composta domenica 10 maggio 2015
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Mi hai insegnato che tutto si può fare. Mi hai sorretta quando le mie gambe erano stanche e mi hai insegnato non una, ma mille volte a camminare. Mi hai indicato la strada e sei venuto a prendermi ogni volta che la smarrivo. Mi hai ricondotta a casa tra le tue braccia ogni volta che mi trovavo persa in chissà quale problema o pensiero. Hai alzato le tue braccia in segno di resa di fronte alla mia testardaggine, alla mia voglia di lottare e di andare fino in fondo! Ad ogni costo, anche di rimetterci, per poi abbassarle e dire: "Brava! Ce l'hai fatta". Hai ascoltato poche parole, ma hai comunque saputo capirmi sempre, anche nei silenzi. Odiavi le mie lacrime e ti allontanavi ogni volta che stavano per scendere. Ho pensato fosse disinteresse, ma crescendo ho capito che ti facevano troppo male. Sai babbo, sono poche le certezze nella vita e io ad averti vicino sono fortunata. Ad averti ancora con me, malgrado i problemi e la tua malattia, mi sento fortunata. Ti amo babbo.
        Composta giovedì 19 marzo 2015
        Vota la frase: Commenta