Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: mani sul cuore
Capita spesso di domandarmi perché è la sera a rendermi così triste, malinconica, spaventata, cosi tremendamente fragile. Perché, quando tutto inizia a tacere il mio cuore non fa che percorrere immagini passate, di voler sbirciare quelle che arriveranno. Perché queste ore, illuminate solo da una timida luna che poco si fa vedere, fanno in modo che io ritorni ad essere me stessa, deposito il mio scudo e mi rifugio in un luogo dove tutto può accadere, si chiama desiderio, quello in cui si spera sempre. Chi di noi non la fa? Desiderio che ci sia un'alba dove con essa sorga anche un giorno migliore.
Composta martedì 6 gennaio 2015
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: mani sul cuore
    Scende la sera ed io so che sulla tua pelle porti il peso della solitudine di chi non c'è più. Guardi il cielo mentre sfiori inconsapevolmente la mano sul tuo cuore, lo fai perché in quel posto nessuno mai potrà portarti via quel viso, quegli occhi splendidi strappati con violenza da questo mondo. Quello è il posto più sicuro, il posto dove è nato. Perché un figlio vive lì già prima di venire al mondo e continua ad esistere nello stesso posto anche se è volato troppo presto lassù nel cielo, quel cielo che guardi con nostalgia, catturandolo con lo sguardo per conservarlo dentro. Ma lui è li accanto a te e dentro te per sempre!
    Composta domenica 28 dicembre 2014
    Vota la frase: Commenta