Quando finisce un amore è comprensibile essere arrabbiati, voler fare del male a chi ce ne ha fatto, non perché si voglia ma solo per fargli provare lo stesso dolore che stiamo provando noi. C'è un abisso però tra fare male per rabbia e quello per vendetta. Quando si fa per vendetta non è amore, perché se ami davvero non saresti mai capace di fare del male, neanche se te ne è stato fatto. Sarebbe come aggiungerti del male, perché fare del male a chi ami è come infliggerlo a se stessi.
Michelle Cuoreribelle
Composta lunedì 23 marzo 2015
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di