Scritta da: Vanessa
Ho un vago ricordo, quasi quattro anni fa incontrai il destino in una strada buia, ricordo solo che mi persi... lui mi disse: "Cosa ci fai qui? Ti sei persa?", io risposi: "sì, mi sono persa, sono scappata da un amore infelice", al che il destino mi rispose "ora alzati e cammina ti condurrò in un sentiero, dove lì troverai una porta che dovrai aprire, perché ella sarà l'apertura di una nuova vita, una vita serena e felice". Io ringraziai, mi rialzai e iniziai a camminare andando alla ricerca della porta... dopo qualche giorno la trovai, la aprii e lì trovai tutto ciò che mi disse lui... e solo oggi ripensando a ieri mi rendo conto che quella porta era la porta del tuo cuore amore mio e tutta questa felicità la dobbiamo al destino, che quel giorno entrò nella mia vita facendomi entrare nella tua... ti amo.
Anonimo
Composta giovedì 21 ottobre 2010
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Antonietta
    A quelli che ci svegliano al mattino e a quelli che ci incoraggiano nei nostri cammini.
    A quelli che vediamo poco e a quelli che vorrebbero esserci di più.
    A quelli che un giorno si pentiranno di averci perso e a quelli che si aggrappano ad ogni nostro movimento.
    A quelli che si commuovono e a quelli che ci regalano continue risate.
    A quelli che ci insegnano a vivere e a quelli che ci lasciano sbagliare.
    A quelli che ci regalano i loro ricordi e a quelli che ci raccontano sempre le solite cose (che a noi piacciono tanto).
    A quelli che non ci sono mai stati e a quelli che ci hanno guardati nascere.
    A quelli che vengono a prenderci il week-end e a quelli che non possono addormentarsi la sera.
    A quelli che inventano storie per noi e a quelli che sanno non essere eroi.
    A quelli che torneranno e a quelli che ci sono sempre stati.
    Auguri a tutti i papà, anche a quelli di cui custodiamo il profumo in un ricordo che si rinnova ogni istante.
    Anonimo
    Composta venerdì 19 marzo 2010
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di