Questo sito contribuisce alla audience di

Raccolta di Thriller


Scritta da: Dario Ziviani
So che mi state ascoltando, avverto la vostra presenza. So che avete paura di noi, paura di cambiare. Io non conosco il futuro, non sono venuto qui a dirvi come andrà a finire, sono venuto a dirvi come comincerà. Adesso appenderò il telefono e farò vedere a tutta questa gente, quello che non volete che vedano. Mostrerò loro un mondo senza di voi, un mondo senza regole e controlli, senza frontiere e confini. Un mondo in cui tutto è possibile. Quello che accadrà dopo, dipenderà da voi e da loro.
Vota la citazione: Commenta
    Scritta da: Edoardo Grimoldi
    Sergente Hartman: I tuoi genitori hanno anche figli normali?
    Soldato Palla di Lardo: Signorsì, signore.
    Sergente Hartman: Si saranno pentiti di averti fatto. Tu sei talmente brutto che sembri un capolavoro d'arte moderna. Come ti chiami sacco di lardo?
    Soldato Palla di Lardo: Signore, Leonard Lawrence, signore.
    Sergente Hartman: Lawrence? Lawrence come? D'Arabia?
    Soldato Palla di Lardo: Signorno, signore.
    Sergente Hartman: Il tuo è un nome da nobili! Tu sei di sangue reale?
    Soldato Palla di Lardo: Signorno, signore.
    Sergente Hartman: E tu li succhi i cazzi?
    Soldato Palla di Lardo: Signorno, signore.
    Sergente Hartman: Balle! Tu ti succhi una pallina da un capo all'altro del tubo per innaffiare!
    Soldato Palla di Lardo: Signorno, signore.
    Sergente Hartman: Non mi piace il nome Lawrence, solo finocchi e marinai si chiamano Lawrence. D'ora in poi tu sarai Palla di Lardo!
    Sergente Hartman: Mi trovi carino soldato Palla di Lardo, ti sembro buffo?
    Soldato Palla di Lardo: Signorno, signore.
    Sergente Hartman: Allora strappati dal grugno quel sorriso da stronzo!
    Soldato Palla di Lardo: Signorsì, signore.
    Sergente Hartman: Bene, prenditela pure comoda, tesoro!
    Soldato Palla di Lardo: Signore, ci provo, Signore!.
    Sergente Hartman: Palla di Lardo, ho deciso di darti tre secondi, esattamente tre fottuti secondi, per toglierti quel sorriso da cretino dal muso. In caso contrario ti strappo le palle dagli occhi e ti fotto il cervello!... uno... due... tre...
    Soldato Palla di Lardo: Signore, non ci riesco, signore!
    Sergente Hartman: Balle! Mettiti in ginocchio, sacco di merda!!!
    [Palla di Lardo si inginocchia]
    Strangolati da solo.
    [Palla di Lardo inizia a strangolarsi]
    Ma no, con la mia mano, brutto stronzo!
    [Palla di Lardo fà per prendere la mano del sergente]
    Non mi tirare la mano, ho detto strangolati da solo. Chinati in avanti e lasciati strangolare.
    [Palla di Lardo si fà strangolare]
    Hai finito di sorridere?
    Soldato Palla di Lardo: (Con voce strozzata) Signorsì, signore.
    Sergente Hartman: Come hai detto? Non ti sento.
    Soldato Palla di Lardo: Signorsì, signore.
    Sergente Hartman: Balle, non ti sento ancora! Urla come se le avessi davvero.
    Soldato Palla di Lardo: (Con voce roca ma distintinta)Signorsì, signore.
    Sergente Hartman: Basta così alzati in piedi.
    [Palla di Lardo si alza]
    Palla di Lardo, è meglio che metti il culo in carreggiata e inizi a cacarmi anelli con brillanti su un piatto d'argento altrimenti sarò costretto a fotterti di brutto.
    Sergente Hartman (Lee Ermey), soldato Joker (Matthew Modine)
    Vota la citazione: Commenta
      Gli spari intorno a noi,
      ci impediscono di udire,
      ma la voce umana è diversa,
      dagli altri suoni,
      e se può essere udita
      al di sopra dei rumori che seppelliscono tutto il resto;
      perfino quando non grida,
      perfino se è solo un bisbiglio,
      perfino il più lieve bisbiglio può essere udito al di sopra degli eserciti,
      quando dice la verità.
      Vota la citazione: Commenta