Questo sito contribuisce alla audience di

Citazioni tratte dai Documentari


Scritta da: Giusva Iannitelli
Un uomo in una stanza, seduto, guarda il rubinetto che perde. L'uomo pensa: è una goccia, è soltanto una goccia. Certo, pensò l'uomo, esistono gocce piccole e gocce grandi. Le gocce non sono mica tutte uguali, è una bugia quella che si dice "sono uguali come due gocce d'acqua", non è vero. Le gocce sò tutte diverse, pensò l'uomo. Queste per esempio, di questo rubinetto, potrebbero essere gocce piccole. Eh, ma se pure fossero tutte gocce piccole, pensa, alla fine tante piccole gocce riempiranno il lavandino. Allora, pensò l'uomo, assisterò alla fatale goccia, quella che fa traboccare il vaso. L'acqua finirà sul pavimento. Allora mi bagnerò i piedi, pensò l'uomo, certo... certo i piedi potrei tirarli su per non bagnarmeli, eh ma però sarebbe inutile... sarebbe inutile e pure... e pure imbarazzante, perché tanto l'acqua aumenterebbe, salirebbe di livello e alla fine io i piedi me li bagnerei lo stesso. Allora meglio tenerli per terra, pensò l'uomo, meglio tenere i piedi per terra.
L'uomo pensa "alla fine l'acqua diventerà così tanta che la massa d'acqua e il suo peso sfonderanno il pavimento della mia stanza", che... che poi il pavimento della mia stanza è il soffitto della stanza del piano di sotto, e allora l'acqua allagherà la stanza del piano di sotto con tutti gli oggetti utili e inutili che stanno dentro in una stanza e tutte le persone che la abitano.
L'uomo pensa "l'acqua aumenterà ancora e sarà così tanta che sfonderà pure il pavimento della stanza di sotto che è il soffitto della stanza ancora sottostante". L'uomo pensa "io abito all'ultimo piano di un palazzo di venticinque piani". Venticinque stanze crolleranno una dentro l'altra, alla fine il condominio si ridurrà in una... in una rovina, l'acqua affogherà le macerie. L'uomo seduto nella stanza guarda la goccia e vede il diluvio, pensa "non è possibile", no pensa "no non è possibile", davvero non è possibile. Così l'uomo nella stanza si gira verso il muro, smette di pensare alla goccia, chiude gli occhi, sorride e si addormenta serenamente.
Ascanio Celestini
Vota la citazione: Commenta
    Scritta da: Edoardo Grimoldi
    In alcuni Stati è legale considerare la cosiddetta "malattia preesistente della persona prudente". È una definizione contorta, lo so, ma quello che significa è che se prima di sottoscrivere l'assicurazione avevi un qualunque sintomo che avrebbe indotto una persona definibile "normalmente prudente" a richiedere delle cure mediche, allora la malattia di cui quel sintomo era un sintomo viene esclusa. [Risata] Lo so... è sibillina, non è vero? Ma è così che funziona.
    dal film "Sicko" di Michael Moore
    Vota la citazione: Commenta