Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritto da: Silvia Nelli
A volte cerchiamo l'amore, un abbraccio, una carezza e un po' di attenzione. A tutti piace sentirsi speciali e importanti. A tutti piace avere un posto certo nella vita e nel cuore di qualcuno. Spesso tutto questo ci porta a rincorrere cose assurde, impossibili, a restare a guardare un punto inesistente, privo di certezze e di motivazioni. Fin quando apri gli occhi e capisci che probabilmente l'unica motivazione che avevi era il fatto che fosse irraggiungibile e tutto ciò di cui avevi bisogno era già vicino a te. Lo guardavi con occhi disattenti, bagnati di lacrime, con il cuore pieno di aspettative, ma colmo di amarezza e non gli sorridevi mai abbastanza. Poi ti svegli ed ecco che tutto il nero diventa grigio e svanisce all'orizzonte come un tramonto per lasciare spazio alla luce di una nuova alba.
Composto giovedì 3 marzo 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Ci sono persone che mentre si impegnano a distruggere la tua immagine e la tua persona non si rendono conto che invece l'unica cosa che fanno è far crescere a dismisura la tua autostima. Le ascolti, le osservi e mentre cercano di farti passare da "fesso", in realtà tu sorridi e dici "nemmeno se rinasci cocco... sto troppo avanti"!
    Composto lunedì 29 febbraio 2016
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      La signora cattiveria va bussando ad ogni porta, che resti a lei chiusa, che essa le permetta di affacciarsi all'interno o che la sfondi ed entri non conta. La cattiveria presto o tardi, malgrado i giri che può fare, torna sempre a casa propria. È come un pacco che come ultima destinazione ha il suo stesso "mittente", ma sopra di esso porta la scritta: "prima di inviarmi rifletti perché prima o poi da te devo tornare"!
      Composto giovedì 25 febbraio 2016
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Ho puntato il mare molte volte, l'ho ascoltato, osservato e anche un po' temuto. Il suo fruscio a volte calmo altre volte impetuoso, il suo sfiorare la spiaggia, come per bagnarla di nuovi sogni e speranze per poi fuggire via scomparendo di nuovo nella sua immensità. La paura di quell'enorme distesa di acqua che sembrava non avere una fine al suo orizzonte. Quante volte mi sono sentita simile a lui, forte e immensa, mentre altre volte ero un po' come la spiaggia. Una semplice persona inerme che riusciva a sfiorare i suoi sogni per non afferrarli mai.
        Composto giovedì 25 febbraio 2016
        Vota il post: Commenta