Questo sito contribuisce alla audience di

I migliori post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritto da: Silvia Nelli
È strana la vita, scegli di prendere una strada, quella stessa strada che improvvisamente ti accorgi essere completamente sbagliata. Scegli di tornare indietro, lo fai senza il minimo ripensamento e senza lacrime. Non piangi, non soffri, perché quello che hai visto e sentito ha offeso talmente a fondo la tua intelligenza che ti permette di andartene con il sorriso, con il cuore in pace e la serenità di chi fa la cosa più giusta. Dopo poche ore ecco che ti accorgi che qualcuno che si era allontanato da te per non soffrire, in realtà mai aveva smesso di pensarti, e senza il minimo dubbio, senza la minima paura torna dicendoti che dal cuore non ti ha mai tolta. Ecco che capisci che chi ha cuore le cose belle le tiene dentro, anche a costo di soffrire, le protegge e non le lascia andare. Chi cuore non ha, avrà sempre una strada a due breve, e la condanna di una lunga e penosa strada in solitudine. Io sono fiera di essere tra quelle persone che le cose belle e meritevoli le trattiene. Le altre le lascia alla loro strada e senza il minimo rimpianto.
Composto domenica 1 febbraio 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Sfogliando i miei pensieri scorgo attimi di infinita dolcezza e fragilità. Attimi che spesso nascondiamo dietro una durezza ed una forza scontata e prevedibile. Non è sempre buona cosa resistere ad ogni costo, a volte lasciarsi andare e abbandonarsi in un abbraccio aiuta. Così oggi. Per la prima volta in vita mia, me ne sono fregata di tutti i concetti, delle cose giuste o sbagliate e ho aperto il cuore. Ho aperto il cuore a qualcuno, e per la prima volta ho saputo farlo in modo completo. Fermo immobile mi ha vista arrabbiarmi sfogando la mia rabbia, piangere e dar voce alla fragilità. Per restare in silenzio di fronte all'impotenza che prova chi non sa più cosa sia giusto o sbagliato. Quell'impotenza di chi non sa più se è giusto fingersi forti quando si è deboli o mostrare dolcezza e fragilità anche nei momenti di forza. Non ho avuto risposte a parole, ma l'abbraccio ricevuto dopo, mi ha dato tutte le risposte che cercavo. In quell'abbraccio ho riaperto milioni di lati "umani" che credevo dimenticati e ho capito che quello che sono voglio essere. Ho capito dal sorriso di chi ha accolto il mio "io" che sono la cosa più rara che oggi possa capitare, perché sono semplicemente una persona "vera"!
    Composto lunedì 16 marzo 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Mi sento dire che dobbiamo essere buoni, comprensivi e pazienti. Dobbiamo vivere nell'umiltà e nella verità. Ah belli! Ma siete sicuri che qualcuno abbia imparato questo concetto di vita? Scusate se me lo domando, ma vedo tanta cattiveria e superficialità in giro. Non va di moda aiutarsi, ma ferirsi e calpestarsi. Non si vive per amarsi, ma per deludersi e tradirsi. Sinceramente parlando, ho imparato a dare ciò che ricevo e a non farmi nemmeno venire sensi di colpa. Del resto io le mie ferite, anche quelle non meritate e più profonde, me le sono sempre curata da sola.
      Composto martedì 20 gennaio 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Nella mia piccola modestia, nella mia piccola ma vera personalità tengo nascoste doti che decido di mostrare solo quando lo sento giusto e lo ritengo opportuno. Non saranno due lacrime versate in un attimo di debolezza ad impedirmi di avere "le palle" di mandare al diavolo coloro che non hanno capito niente di me! Non saranno due silenzi che piombano pesanti nei momenti di insicurezza interiore ad impedirmi di dire la mia a gran voce verso ciò che non ritengo giusto. Non sarà certo il mio modo semplice di vivere, la mia semplicità esteriore, a impedirmi di sentirmi donna. Donna... qualcosa che vive principalmente dentro di me. Quel qualcosa fatto di valori, di umanità, di dolcezza e di intelligenza. Non sarai tu, che sai vantare un copione da "finto gentleman" a farmi sentire sbagliata, anzi, mi sento più "giusta" che mai, diversa e fiera di esserlo. Non saranno coloro che giudicano, sparlano, inventano, a farmi pensare che devo cambiare, ma sarà solo verso la mia coscienza che porterò rispetto, e se essa sente di essere a posto con se stessa proseguirò a testa alta, senza rimpiangere ciò che ho lasciato dietro. Non bastano le parole a nascondere una faccia che non ha "volto". Non bastano le macchinazioni alle spalle a schiacciare e render cieca la mia intelligenza. Sono una persona semplice, piena di difetti, ma almeno sono vera. Io almeno vanto di poter dire che non mi nascondo mai dietro scuse patetiche, per questo non accetterò mai di avere il dito di certe persone puntato contro.
        Composto giovedì 26 febbraio 2015
        Vota il post: Commenta