Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Sabrina
Lo guardai e colsi la paura che lo stava dominando. In un attimo, il mondo intorno a lui sparì e rimase immobile, imprigionato nel turbinio dei propri pensieri, disorientato dalle urla della sua anima, tenacemente attaccata alla vita. Poi, con un cenno del capo si fece coraggio, raccolse ogni briciola di forza che conservava nel cuore e si preparò ad affrontare, in totale solitudine, l'ennesima sfida che il destino gli aveva riservato.
Composto lunedì 5 settembre 2016
Vota il post: Commenta