Questo sito contribuisce alla audience di

I migliori post di Giuliana Zarantonello

Supervisore Forever, nato a Valdagno
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Giuliana Z.
Si cresce nella vita, non si rimane mai in stallo e non è nemmeno una partita a scacchi dove si segue uno schema, le cui pedine hanno l'obbligo di muoversi in determinato modo. Non viviamo sopra una scacchiera. No la vita è ben altro. Il vivere è un'altra cosa. Vivere è libertà di scegliere nel rispetto di chi ci sta vicino. Vivere è lasciare che l'altro respiri con i sui polmoni... è libertà di lasciarlo scegliere quando queste scelte non vanno ad influire sul rapporto umano, quando non lede la libertà altrui. Vivere è avere la libertà di esprimersi senza dover rendere conto agli altri se questo non va a recargli danno.
La vita non va interpretata ed il pensiero deve essere libero. Chi non ha le idee ben chiare, chi vede nelle riflessioni altrui ciò che non c'è oppure le trasforma a suo favore per usarle come armi per infierire è vittima di se stesso, di una non chiarezza, di una non fiducia verso l'altro. Chi cerca nella vita prove inesistenti o diventa sospettoso su tutto è prigioniero di se stesso, non vive spensieratamente. Ma è prigioniero dentro una vita schematizzata, tutto deve essere perfettamente regolare.
Si cambia nella vita, si rincorrono sogni e se ti avvicini ad uno di questi non puoi che gioire, non importa se lo realizzerai ma l'importante è essere lì pronti a varcare quella soglia. I sogni vanno condivisi, fanno parte di emozioni che non possono e non devono essere trattenute. Nessuno ha il diritto di contrapporsi a questo e sopratutto le persone che ti stanno più vicino, dovrebbero gioire con te. Ma fingono, forse per invidia, per egoismo o per la paura di vederti cambiare in cui si sovrappone anche la paura di perderti.
Ma non ti perderanno mai se ti lasciano respirare, se ti lasciano vivere il tuo sogno senza soffocarti. Altrimenti voler tenerti per forza legata al passato, trovando in ogni tuo pensiero, in ogni tua riflessione un motivo per portarti a discussioni fuori luogo... tirando fuori errori del tuo trascorso... ecco tutto questo pian piano logora l'anima e uccide i sentimenti.
E non è più vivere. E non è più crescita. E non è più libertà. E non è più respiro. E non è più sogno. E non sei più te stesso. E non è più gioia.
Composto giovedì 10 dicembre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Giuliana Z.
    Cos'è il turbamento se non un'oscillazione dell'anima. Ti piomba addosso quando meno te lo aspetti, quando non ha motivo di essere, e ti prende il corpo, te lo fa vibrare di un suono nuovo.
    Come dita che cercano nuove note sulle corde di una chitarra, all'inizio è caos, scompiglio, insicurezza, ma poi nuovi accordi echeggiano nell'aria a far nascere nuove armonie.
    Così è il turbamento, un disordine del cuore che pian piano diviene chiarezza nella mente, se solo gli sappiamo dare il giusto valore.
    Composto venerdì 4 dicembre 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Giuliana Z.
      Persone che pensano di farti sentire in colpa se vivi la tua vita in modo sereno, se non dai a vedere che anche tu hai i tuoi problemi, se non ti lamenti, se non chiedi aiuto, se le tue lacrime le tieni nascoste al mondo e se ti senti realizzato quando ti accontenti di piccole cose! Tu non puoi capire, tu non hai problemi, tu sei fortunato... tu... tu... tu... Tu non sai cosa vuol dire... tu... tu... tu... e così hanno bisogno di farti sentire in colpa, perché loro si sentono grandi utilizzando i problemi altrui e la cosa peggiore è che li utilizzano per valorizzare se stessi, per sentirsi buoni ed è così che diventando più miserabili di chi misero è (e non se ne accorgono neppure).
      Composto sabato 22 agosto 2015
      Vota il post: Commenta