Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: fucku
Capita che delle persone a volte mi facciano dei complimenti. Che mi dicano che sono bella, sensibile, gentile, elegante nei modi di fare e ogni volta io penso all'istante a te e mi chiedo perché tu non lo noti. Mi metto di impegno a sciogliere questo dannato rompicapo, ma non riesco a capirlo. La vita è maledettamente breve, dovrei dirtelo? Anche se rischio di perderti? Ho così tanta paura, perché senza di te come ragazzo posso starci, ma senza di te come amico no. Sei indispensabile. Pazzesco come le cose cambino. Prima non ti rivolgevo nemmeno la parola e adesso non riesco ad immaginare un giorno in cui non ti chiedo consiglio per qualcosa e scherzo con te.
Vota il post: Commenta
    Scritto da: fucku
    Ho già scritto qualcosa per dirti addio, ma non basta. Sarà davvero come se la parte migliore di me mi venisse strappata via a forza dal cuore. Tu sei perfetta. Sei simpatica, forte, odi il vittimismo. Sei una ventata di allegria e spensieratezza, ma non per questo sei frivola. Sei dolce e tenera. Estroversa e decisa a vivere al meglio le occasioni della vita e sei pronta a fare ciò che deve essere fatto. Ti auguro tutto il bene di questo mondo, ti auguro di essere felice come nessuno, felice da non crederci nemmeno. Se potessi farei di tutto per te e mi viene chiesta proprio la cosa più difficile e spregevole di tutte. Mi viene chiesto di lasciarti andare e di farlo nel mondo più giusto possibile, senza farti pesare niente. Sono disposta a farlo per te, a piangere in silenzio per giorni, è quello che già faccio. Amiamo ciò che ci manca e sei tutto ciò che mi manca per essere felice. Mi hai resa la persona più felice del mondo per questi tre anni e ti detesto. Ti detesto perché mi ti sei lasciata "amare", mi hai fatto credere di avere trovato la migliore amica di tutta una vita, di avere trovato la persona su cui contare, sempre. Ti detesto perché tra tutte quelle persone quel giorno sono venuta proprio da te e perché tu mi hai aperto il tuo cuore. Ti detesto perché mi abbandoni. Ti detesto perché non riesco ad immaginare di stare più di una settimana senza abbracciarti e senza sentire il tuo "Hey" allegro di prima mattina. Tu sei il mio sorriso assicurato e te ne vai. Dio quanto te odio. Non ti voglio lasciare andare! Non voglio! Non riesco a sopportarlo! Dio quanto ti adoro. Sei una delle poche persone e cose per cui vivo e te ne vai.
    Composto mercoledì 18 marzo 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: fucku
      Vivi la tua vita come diavolo vuoi. Se ami fare qualcosa, se lo desideri davvero, vinci l'imbarazzo e tuffati. L'occasione potrebbe ripresentarsi, ma non bisogna contarci troppo. Vuoi davvero vivere una vita di rimpianti? Vuoi davvero reprimere te stesso solo perché in quel momento ti sembrava imbarazzante, fuori luogo, sbagliato o stupido? No, ti prego non farlo. Appena puoi, cogli il momento per renderti felice, ci sono troppe persone che fanno di tutto per buttarti giù. Non esserlo anche tu stesso.
      Composto sabato 7 marzo 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: fucku
        Non mi importa dei giudizi, non mi importa dei risolini e delle battute. Non mi importa dell'amore non ricambiato e delle aspettative deluse. Questo mondo fa schifo e l'unica cosa che mi importa è sopravvivere al meglio. Quindi andate tutti a... (lascio all'immaginazione). Sono fatta così, penso in questo modo, amo in questo modo e, se non vi va bene, per l'amore di Dio non rompetemi, giratevi dall'altra parte e tacete. I vostri commenti mi distraggono da ciò che di veramente importante c'è a questo a mondo.
        Composto sabato 7 marzo 2015
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: fucku
          Non capisco come tu faccia a non capirlo. Ti cerco quasi ogni giorno, mi affido a te come a nessuno, mi ritrovo anche a fare delle dichiarazioni d'affetto che non hai idea di quanto mi mandino in crisi. Io non ci so fare con le parole, mi imbarazzo e non sono mai stata capace di lasciar fuoriuscire i miei sentimenti, ma con te ci provo, lo faccio. E allora quanto ci metti a capire che a te ci tengo? Che tengo a te diversamente? Voglio che tu lo capisca, così o inizi ad evitarmi (capirò che di me non te ne importa nulla e smetterò di illudermi e pensarti), oppure ti avvicini ancora di più, permettendomi di immaginare di abbracciarti senza sentirmi malissimo poi. Ho bisogno che tu capisca, almeno mi toglierò questo peso.
          Composto martedì 3 febbraio 2015
          Vota il post: Commenta