Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Misura ciò che è misurabile e rendi misurabile..." di Galileo Galilei


7
postato da , il
Tu dici che l'intuito è l'unità di misura dell'infinito?
Guarda che sei prossimo a darti la zappa sui piedi...   : )))
6
postato da , il
Il problema di ogni misura è trovare o concordare l'unità di misura.
    Qual'è l'unità di misura dell'amore? E quella dell'odio, della felicità, dell'infelicità, della noia?
    E l'unità di misura degli esseri umani, qual'e? Il metro, per dire chi è più alto e chi più basso?
    Diciamoci la verità: Galilei è un maestro di scienza, ma non di vita... La sua pavida abiura, a paragone del coraggio di un Giordano Bruno e di tanti altri, è un fatto...
     Tuttavia, come si misurano Bruno e Galilei?
     Sergio, a te che condividi e vuoi misurare rispondo con le famose parole di Eraclito: "Tu non troverai mai i confini (e quindi la misura) dell'anima, tanto profonda è la sua ragione".
     ... Come si misura l'infinito???  : ))
5
postato da , il
Tranquillo Vincenso....mi stupisco,ma nella giusta misura.
4
postato da , il
Rispondo ad Andreas Kleinert dicendo che cercando con Google sembra che la frase sia riferita a Galilei anche in vari pdf di siti universitari. Comunque sarebbe interessante sapere da quale opera di Galileo sia tratto questo pensiero.

Pensiero molto interessante e che ovviamente condivido pienamente!!!
3
postato da , il
Allora!!! se il riferimento è in termini geometrici...è banalissimo.
Sè si riferisce al comportamento della vita....è una tragedia!!!   :-)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti