Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Qualunque sia il tuo pensiero e il tuo dire..." di Giuseppe Freda


38
postato da , il
Vorrei inoltre chiarire che nel mio pensiero conta l'ESSERE, non il fare. Il fare è qui considerato solo come lo strumento di rilevazione più preciso del nostro essere, cioè di ciò che ciascuno di noi è.
37
postato da , il
Della serie solo i fatti contano.... Ma le azioni sono la conseguenza dei pensieri e di quello che si è.
36
postato da , il
Lieto che il mio pensiero abbia generato tante e così profonde discussioni.
Nel merito, io ritengo che la massima ipocrisia sia quella nei confronti di se stessi: ad esempio adornarsi di cultura, di belle parole, di nobili frasi, di splendide intenzioni,e fare esattamente l'opposto di ciò che si pensa.
Non fa forse questo la maggior parte dei nostri politici, uomini di chiesa, e in definitiva la maggior parte di noi?
Ciò può accadere per debolezza, per incoerenza, per l'inveterata attitudine al vizio, per mille cause diverse.
Ciascuno di noi, a mio avviso, dovrebbe effettuare costantemente una "verifica di coerenza" tra ciò che pensa e ciò che fa, perché le affermazioni di principio ed i propositi sono indubbiamente gran belle cose; ma quando i fatti sono in contrasto con ciò che si dice o si pensa, c'è un problema di coerenza che rende vano il pensiero e ipocrita chi lo formula.
35
postato da , il
L'autore per incitare all'azione ha avuto bisogno delle sue parole.
34
postato da , il
allora che ci fa lei qui...?.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti