Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Qualunque sia il tuo pensiero e il tuo dire..." di Giuseppe Freda


43
postato da , il
Infatti, Elisabetta: la frase non è rivolta ai terzi, ma a se stessi. L'ho pensata insomma per me stesso. La "verifica di coerenza" è un fatto del tutto personale e individuale, per il semplice motivo che solo ciascuno di noi può sapere con certezza sia ciò che pensa (realmente) che ciò che fa.
   Ma - ripeto - il vero problema è essere, non agire.
   Sei buono? Agisci da buono. Sei intelligente? Agisci da intelligente. Sei fesso? Agisci da fesso.  : )))))
42
postato da , il
Insomma Giuseppe, se siamo troppo coerenti siamo dei pazzi, se lo siamo poco non va bene perchè non siamo seri. Io concordo per ciò che riguarda.."più fatti e meno chiacchiere"..io metto solo in discussione quell'inequivocabile che secondo me è sbagliato.
Per quanto riguarda il pensare una cosa e poi farne un'altra..... credo che dipenda anche da un malessere che ci circonda e di conseguenza circonda e influisce anche sul nostro modo di pensare...
Se questo mondo, fosse il paese delle meraviglie... vedrebbe quante persone sarebbero più coerenti.. ma così non è.. questo è il paese in cui per poco e ancora meno ci si ravvede sempre in tutto.
Credo che nelle cose importanti bisognerebbe sempre rimanere coerenti almeno con se stessi... ma il mare e il fiume non sono esattamente la stessa cosa.. e così è il pensiero e l'azione..secondo me, soprattutto per chi nella testa ha un enormità di pensieri..mantenersi nella totale coerenza, per questi ultimi, è quasi impossibile.  OK, lascio spazio agli altri punti di vista... credo di aver espresso anche troppo con i miei commenti.

Almayorca.
41
postato da , il
La coerenza per come la vedo io è fondamentale nn tanto nei riguardi degli altri ma per il rispetto di se stessi.
40
postato da , il
Giuseppe io per semplificare il tutto nella vita (almeno credo di farlo)  parto dal presupposto di eliminare e non considerare i non coerenti, quindi ....
39
postato da , il
Sì Elisabetta: ma... le azioni ne sono la conseguenza quando sono COERENTI. E' questo il problema che spesso non consideriamo: ci riempiamo di belle parole, e facciamo tutto l'opposto di ciò che pensiamo e vorremmo fare.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti