Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Dove la povertà infesta la gente e si..." di Flavia Ricucci


18
postato da , il
Certo che la prima cosa sarebbe aiutare le persone a lavorare dove si trovano o nel loro Paese. Ma non si può usare questa ovvietà per evitare di aiutare gli altri. Non molti di noi sono, da singoli, in grado di offrire questa cosa!

Quando dicevo dei 10 Euro non era dire di darli a tutti e sempre, ma ognittanto a caso a qualcuno, anzi che ogni giorno dare 1 euro a qualcuno si potrebbe dare 10 Euro una volta tanto.

Non dicevo di dare sempre ad ogni richiesta. Non è possibile. Ma aiutare in modo significativo qualche volta.

;)
17
postato da , il
Io sono quasi d'accordo.
Sir Jo no.

Bisognerebbe non sfruttare il terzo mondo, escogitare un qualcosa perchè ognuno possa vivere dignitosamente nel proprio paese.
16
postato da , il
la "rissa" per il carello è di tutti i giorni della mia vita..:-)
io penso unica cosa per aiutarli a darli lavoro e quadagnarsi a vivere dignitosamente,
la soridarità è aiutarli  fare da se, anche nel loro paese, ma prima la nostra, poi gl'altri,
la carità è una offesa!!!!!
15
postato da , il
Bea!si!
è un mio aforisma :-)))
14
postato da , il
Sir Jo, scherzavo naturalmente!!!
Ma come fai a dare 10 euro a testa davanti ad un supermecato, dove  fanno ressa  per prendersi l'euro dal carrello.
Tindara, la solidarietà si trova quasi sempre rta compagni di sventura, è vero ciò che dici, con le eccezioni più feroci.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti