Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Dove la povertà infesta la gente e si..." di Flavia Ricucci


13
postato da , il
io credo che spesso non serve  avere tanto x dare qualcosa, la mia esperienza di vita mi insegna  che proprio chi ha poco è piu' disponibile a dare , non so perchè ,ma forse le sofferenze e le privazioni vissute avvicinano di più al dolore  i più indisponenti  e avari sono proprio quelli che hanno tanto
12
postato da , il
Cara Bea, io non sono un facoltoso. Non sto nè bene, nè male. Ma di dividere il poco che ho con qualcuno lo posso fare, soprattutto quando dare qualche euro mi costa al massimo non fumare qualche sigaretta o non bere una birra ...
11
postato da , il
Zaki hai giurato di non dare "più niente a nessuno"???

Rispetto il giuramento, ma se ti trovi a tu per tu con la sofferenza economica non ci credo che mantieni fede al giuramento!!!! Di sicuro non si può seguire l'esempio di Sir Jo Black, è un facoltoso, ma come dice Tindara forse è meglio dubitare sulla reale miseria. C'è miseria e...miseria.
10
postato da , il
sergio hai detto delle cose molto belle...nelle tue parole si rispecchia un animo grande  soprattutto nella liberta' che si da' ad ognuno di noi  nello scegliere la nostra vita ...condivido in pieno
9
postato da , il
E' il tuo cuore a guidarti ed il tuo sentire. Ognuno di noi è libero di dare e prendere e soprattutto di scegliere cosa dare e cosa prendere.

Io sono una persona abbastanza generosa. Ma sono anche uno che si accorge di essere sfruttato e là reagisco.

Del resto le persone che ci chiedono l'elemosina non sono quasi mai sempre le stesse.

In un locale che frequento spesso appare una signora che chiede l'elemosina. Quando ho qualche spicciolo glielo dò volentieri. Lei lascia in cambio sempre qualche sciocchezza, una matita, un piccolo taccuino. E una volta mi ha pure offerto una birra piccola ...

Molti dicono che sta sempre lì a scroccare e sfruttare gli altri, che è un pidocchio e così via.

Io non la penso così. E' una persona che vive avendo fatto delle scelte non dà fastidio a nessuno, chiede solo se le si può dare qualche moneta.

Io non capisco l'arroganza e l'intolleranza di molte persone verso chi fa una sua scelta di vita o è obbligato a vivere così ... Se non va di dare l'elemosina basta non darla, non c'è bisogno di scagliarsi come serpi contro gli altri perchè feriscono il nostro essere più ricchi e benestanti e ci mettono in crisi con il loro malessere.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti