Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Dove la povertà infesta la gente e si..." di Flavia Ricucci


23
postato da , il
In fatti carissima Bea. E' esattamente quello che sottolineo io. Tra il fare carità e non farla per niente c'è una via di mezzo: Farla senza pregiudizi di sorta ognittanto.
22
postato da , il
Zaki, non capisco.
Hai visto portare più persone al mercato senza le braccia e più di una volta.

Realmente o è una metafora.
21
postato da , il
Sir Jo me ne esco con la citazione latina "in medio stat virtu", ma sapessi quante persone ci marciano sulla CARITA' cristiana
a volte è un abuso e un'offesa.
20
postato da , il
Appunto! In fatti io dicevo 2 cose.

La prima è che non sappiamo le varie ONLUS che fine fanno fare ai nostri soldi.

La seconda è che potremmo ognittanto regalarli direttamente a qualche poveraccio (o almeno qualcuno che ci sembri tale).

In ogni modo non fare carità perchè non si sa che fine fanno i nostri soldi è spesso una buona scusa per non farla, come una buona scusa è dire che i poveracci non trovano lavoro di proposito ...
19
postato da , il
Sir certo i nostri 10 euro aiutano, ma è quantine arrivano di questi 10 euro, per quanto mani passano questi 10 euro e alla fine... quanti ne rimangono di questi 10 euro???? 10 centesimi? forse!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti