Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi inserite da Fabio Privitera

Questo utente ha inserito contributi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Fabio Privitera
Ci si salva sempre e soltanto da soli, ma solamente se comprendi che sei nel baratro e sei tu ad esserci voluto entrare. Se ti convinci che il mondo è malato e tu non puoi fare nulla, se persisti nel definirti vittima del sistema e dell'ostracismo degli altri, non potrai salvarti. A meno che non intervenga in te un qualche interruttore, che cambi il tuo stato di consapevolezza da respingente a recettivo. Un amico che sappia ciò che stai davvero passando, persino più di te, può essere quell'interruttore in mancanza di una tua personale illuminazione.
Composta sabato 5 settembre 2015
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Fabio Privitera
    La chiami solitudine, ma non lo è. Sei, invece, lontano mille anni da quello stato di grazia che ti permette di ascoltare te stesso e da lì comprendere di cosa ti parli il silenzio, anche quello degli altri. Quella che vivi è solo mancanza di te stesso, che ti allontana anche dal contatto col mondo, creandone uno tutto tuo che però non è reale. La vera solitudine è presenza di sé, contatto diretto con la verità che non avevi mai avuto il coraggio di raccontarti, è essere in pace.
    Composta sabato 5 settembre 2015
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Fabio Privitera
      Col tempo ti assuefai alla solitudine degli altri, quella di chi vorresti accanto e ti capisse, e invece ti sfugge. Ti convinci che solo chi è della tua stessa essenza possa capirti senza parlare ma ti guardi intorno e non vedi nessuno. Questo però non è perché non vi sia davvero nessuno ma poiché, nel frattempo, sei diventato così ermetico che neanche il silenzio riesce più a parlare per te, né tu con te stesso. E ti senti solo.
      Composta venerdì 4 settembre 2015
      Vota la frase: Commenta