Area Riservata

Oggi, 27 gennaio, ricorre la Giornata della Memoria, in commemorazione delle vittime dell'Olocausto. Leggi il nostro approfondimento e tutte le citazioni degli autori sull'argomento.

La natura non conosce pause nel suo progresso e sviluppo, e maledice ogni genere d'inattività.


Commenti


commento #10, postato da Angelamanuela Tosi, il 06/01/2015, alle 23:29:23
La frase di Goethe è eccezionale!. La natura e l'uomo dovrebbero essere un tutt'uno ed è purtroppo evidente che la Natura è maltrattata. Noi poveri essseri umani  distruggiamo e rimaniamo inattivi, anche se consapevoli.
commento #9, postato da lucazero, il 04/12/2014, alle 12:07:58
La natura ha anche le sue imperfezioni e tutti coloro che le hanno o le subiranno non dovranno assolutamente farsene una colpa accettandole serenamente
commento #8, postato da Maris88, il 07/11/2014, alle 11:53:19
1) La natura non maledice nulla, la natura fa il suo corso.
1) La natura segue ritmi naturali (scusate il gioco di parole), spesso lenti: la lentezza viene bandita, piuttosto, dall'uomo (moderno) come difetto.
2) La vita non può essere inattività: anche laddove l'uomo giudica "inattivo" qualcun altro, un movimento è in corso. Anche la morte, essendo parte e non opposto della vita (alla stregua della nascita) è fatta di attività (altrimenti il corpo non tornerebbe alla terra col tempo).
commento #7, postato da Corrado Sensi, il 19/05/2014, alle 01:59:12
E allora, mia bella signora, non farti maledire dalla Natura: non stare lì inattiva... datti da fare e metti a frutto i doni che la Natura stessa ti ha dato !!
commento #6, postato da Hans Kolhaas, il 04/03/2014, alle 15:35:35
il giusto pronunzia è correttamente:

iohan volfgang von Göte (dove la prima G di Wolfgang è sonora mentre la seconda è sorda e la Ö di Goethe è identica a quella del lombardo "föra dai bai")

Invia il tuo commento
5.97 in 30 voti
Riporta qui sotto i tre simboli che vedi

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti