Area Riservata

Frasi del Libro Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston
Anno:
1977
Autore:
Richard Bach
Editore:
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Frasi da questo libro le trovi anche in Poesie e in Racconti.

frase postata da: Elda Nizzi, in Frasi & Aforismi (Amico)
Il piccolo e anticonformista Gabbiano Jonathan riesce ad intravedere una nuova via da poter seguire, una via che allontana dalla banalità e dal vuoto del suo precedente stile di vita, e comprende che oltre che del cibo un gabbiano vive " della luce e del calore del sole, vive del soffio del vento, delle onde spumeggianti del mare e della freschezza dell'aria.
dal libro "Il gabbiano Jonathan Livingston" di Richard Bach
Riferimento:
Ad un amico che ha... scelto... di non esserci più!
Dedica:
Al mio caro amico Romano con tutto il mio affetto.
Ciao "gabbiano Jonathan"... a presto!

frase postata da: Sesi, in Frasi & Aforismi (Comportamento)
Puoi arrivare da qualsiasi parte, nello spazio e nel tempo, dovunque tu desideri.
dal libro "Il gabbiano Jonathan Livingston" di Richard Bach


frase postata da: Sesi, in Frasi & Aforismi (Libri)
Scegliamo il nostro mondo successivo in base a ciò che noi apprendiamo in questo.
Se non impari nulla, il mondo di poi sarà identico a quello di prima, con le stesse limitazioni.
dal libro "Il gabbiano Jonathan Livingston" di Richard Bach

frase postata da: if so girl 84, in Frasi & Aforismi (Libri)
"Ma dì un po', come fai ad amare una tale marmaglia di uccelli che ha tentato addirittura d'ammazzarti?"
"Oh, Fletch, non è mica per questo che li ami! È chiaro che non ami la cattiveria e l'odio, questo no. Ma bisogna esercitarsi a discernere il vero gabbiano, a vedere la bontà che c'è in ognuno, e aiutarli a scoprirla da se stessi, in se stessi. È questo che intendo io per amore. E ci provi anche gusto, una volta afferrato lo spirito del gioco."
dal libro "Il gabbiano Jonathan Livingston" di Richard Bach

frase postata da: if so girl 84, in Frasi & Aforismi (Libri)
"Sentirò la tua mancanza, Jonathan."
"Che dici mai? Sully, vergogna! Via, non dire sciocchezze! Cosa studiamo a fare, tutto il giorno? Se la nostra amicizia dipendesse da cose come lo spazio e il tempo, allora, una volta superato lo spazio e il tempo, noi avremmo anche distrutto questo nostro sodalizio! Non ti pare? Ma se superi il tempo e lo spazio, non vi sarà nient'altro che l'Adesso e il Qui, il Qui e l'Adesso. E non ti sa che, in questo Hic et Nunc, noi avremo occasione di vederci, eh, ogni tanto?"
dal libro "Il gabbiano Jonathan Livingston" di Richard Bach

Fai pubblicità su questo sito »