Scritta da: Stefano Del Degan
Piove, il pantano disorienta il viandante, le sue impronte vengono miscelate e confuse, il cammino si fa più faticoso; mentre l'ignoto domina impossessandosi del sentiero prescelto.
Dal fuoco che arde da tempo, si alza un maleodorante fumo grigiastro, la presenza del nulla è palpabile e da segnali di soffocamento, che lo fa rimanere inerte dinnanzi alla fine del viaggio.
Il fuoco s'indebolisce inesorabilmente, non gli resta che alzare dignitosamente il capo guardando il continuo precipitare, aspettando un nuovo vento.
Ricordandosi che ogni fine, non è altro che un nuovo inizio.
Noi mortali necessitiamo di alimentarci dal fuoco dei sentimenti.
Stefano Del Degan
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di