Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Sony
Chi l'ha detto che l'amore è un dolce fermarsi, una felice sosta nella vita? L'amore, invece, ha bisogno di sapere che hai un cuore abbastanza protetto con scudi per resistere ai colpi della ragione, ha bisogno di sapere che hai lance e spade appuntite per combattere e scacciare i tuoi avversari, e infine, ha bisogno di sapere che hai pazienza, che sai aspettare e che nonostante tutto sai anche difendersi dalle parole e dalle azioni della persona amata. L'amore è gioia, sì, ma anche dolore, ferite che non scompaiono con una semplice cicatrice, ma resistono, sempre, e che fanno male, sempre. L'amore è una guerra che non saprai mai chi ha vinto o chi ha perso; è una guerra che ti prende a tal punto che la vita reale ti appare in tutta la sua inutilità, perché l'amore ti prende tutte le tue forze: te le prende tra le coperte di un letto oppure attraverso i litigi. Ma l'amore è una guerra che ti fa crescere, che non ti fa morire.
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Sony
    Distanze. Si può conservare un rapporto di amicizia, di amore quando il tuo amico o la persona che ami si trova a mille chilometri da te? Si possono provare le stesse emozioni, le stesse sensazioni anche se i giorni passano senza la loro presenza? Frasi famose, aforismi, citazioni raccontano che tutto questo è possibile, che se i legami sono forti allora possono anche resistere contro il tempo, le distanze; che se solo le persone non cambiano, allora, nemmeno l'amicizia o l'amore può cambiare; che se solo si continuasse a chiamarsi o mandarsi messaggi, allora si potrà sempre essere aggiornati sulla vita dell'altra persona e poter dire: io ti ho ascoltato, io ti ho consigliato,
    ma la verità è diversa. La verità è che i legami, con il tempo, diventano sempre più sottili, sempre più fragili; la verità è che le persone cambiano, si trasformano, diventano altre persone che nemmeno tu conosci più; la verità e che un "ti ho ascoltato" o un "ti ho consigliato" con un messaggio o con una chiamata, non potranno mai sostituire un "ci sono stato", un "ti ho guardato negli occhi e ti ho capito", un "ti ho abbracciato e ti ho consigliato", un "sono qui, e ci sarò per tutto il tempo che vorrai". La verità è un'altra, ma a volte illudersi viene più facile.
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Sony
      Cos'è che ti fa stare così? Cos'è che ti fa comportare in questo modo? Cosa c'è di sbagliato in te? Cosa c'è di sbagliato nel mondo? Stai lì, sotto quell'albero di pino, isolata dagli altri, isolata dalle loro voci che sembrano così fuori tempo per te, stonano con la musica che hai dentro e che non ti fanno sentire... cos'ha detto quella piccola voce dentro di te? Hai bisogno di allontanarti, di sentire il silenzio per ascoltare te stessa... e ora ascoltati... qui, sotto quest'albero... spiegati cosa vuoi... ma ecco, un sorriso... gli occhi rivolti a quel cielo così limpido... ora sai cosa vuoi. Tu vuoi volare! Volare per non tornare più a terra. Volare come quell'uccellino che cinguetta la sua libertà, la sua fortuna nel toccare il cielo... Forse deride il tuo stare seduta li giù... ma non sa, non lo sa, che tu stai già volando più in alto di lui.
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Sony
        Inseguo i ricordi con l'unica speranza di trovare ancora il suono della tua voce o il profumo della tua pelle... sulla nostra panchina adesso ci sono solo due gatti, uno bianco e uno nero. Sembriamo noi... Ti ricordi quella piazzetta che ho cercato solo per noi? Ti ricordi il nostro voler scappare dalla monotonia? Ti ricordi di noi? Della nostra felicità, del nostro amore? Sembra passato un secolo dall'ultima volta che ti baciai. Sapevo che quella sarebbe stata l'ultima volta, me lo sentivo... Ti sentivo...
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: Sony
          Ed è alla sera che ritorna fisso il pensiero di te. Non è che mi manchi, è solo che ritorni, senza una spiegazione, un motivo logico, una previsione. Ti inoltri nei miei pensieri e ci rimani per un po'... finché non fai male. Ripenso alla tua dolcezza, al tuo modo di saper ascoltare, alle tue carezze, ai tuoi baci, alle tue parole, ai tuoi occhi quando ti stringevi a me, alle tue labbra, al tuo prendermi in giro, al tuo modo di farmi i complimenti, ai tuoi ti amo... Se veramente ci amavamo perché è finita così? Perché ci siamo persi per strada? Perché non hai tenuto stretta la mia mano? Perché non ci siamo più amati come avremmo dovuto? Il tempo è ladro di cose mai dette, e io ti avrei voluto dire già da tempo che mi stavi perdendo, che forse era vero che ero cambiata. Però... Però ti amavo lo stesso perché sapevi starmi vicino, perché mi continuavi a dare ogni cosa, nonostante tutto... Ti penso, e forse un po' mi manchi. Forse un po' ti rivoglio. Forse un po' ti amo... ancora.
          Vota la frase: Commenta