Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Silvia Nelli
Ricominciare non è mai una cosa facile, anzi spesso è una delle più difficili. A cadere si fa presto, basta inciampare in una persona sbagliata, in un amore finito, in parole che illudono e in falsi giochini di gente finta ed ipocrita. Solo chi è caduto in queste trappole sa quanto costi raccogliere i cocci e tornare a vivere smettendo finalmente di sopravvivere.
Composta giovedì 28 novembre 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Silvia Nelli
    Ascoltiamo milioni di parole, milioni di versioni. Ognuno con le sue ragioni, con i suoi motivi e le sue scuse. In quanti sono capaci di dire la semplice verità. In quanti hanno il coraggio di essere se stessi fino alla fine e di ammettere non sono di aver mentito, ma di essersi anche divertiti nel farlo. Nessuno lo farà mai. Quindi non chiedere, ma impara a restituire ad ognuno ciò che si merita!
    Composta sabato 23 novembre 2013
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Silvia Nelli
      Io non chiedo a nessuno di restare, non ha senso farlo per me. Credo che chi vuole restare nella mia vita ci resta perché lo sente, perché lo vuole e soprattutto perché non si farà facilmente trascinare altrove. Non devo lottare io per farlo restare sarà lui stesso a farlo anche nel caso lo mandassi via. Non sono impeccabile, né perfetta come persona, ma so che onestà e sincerità fanno parte di me. Ho la maledetta abitudine di dire sempre ciò che penso anche quando so che mi costerà caro e ne pagherò le conseguenze.
      Composta venerdì 25 ottobre 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Silvia Nelli
        Quante parole lasciamo la in sospeso. Tra il cuore e le labbra. Quante invece sono uscite e avrebbero dovuto essere trattenute. Purtroppo a volte l'istinto ci guida e la paura ci frena. Quante righe abbiamo scritto su interi fogli bianchi, per scolpire fuori da noi stessi quel qualcosa che magari ci fa male e non riusciamo a tirar fuori. E quante volte quelle righe resteranno li non lette, oppure lette e non capite. Forse troppe.
        Composta venerdì 28 gennaio 2005
        Vota la frase: Commenta