Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Rosita Matera
Sfogliando il libro delle nostre emozioni, tra le pagine accartocciate dal tempo, possiamo trovare una lacrima o un sorriso che avevamo dimenticato in fondo all'angolo degli appunti. Quei piccoli segni scritti a matita nell'ora dell'intervallo forse sono i più importanti e significativi, perché sono lì per ricordarci l'amarezza e la fatica delle esperienze passate che, nonostante tutto, ci hanno permesso di scrivere pagine fatte di pioggia, di sole, di vento e di brina... pagine di vita, pagine di noi.
Composta mercoledì 14 gennaio 2015
Vota la frase: Commenta