Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Raffaele Caponetto
Dio c'è, Dio c'è, Dio c'è! I poveri di animo e molte menti eccelse credono soltanto nella scienza e in ciò che è tangibile, da poter toccare con mano, ciechi e sordi davanti alla maestosità e grandiosità del creato; irriducibili incalliti peccatori, atei. Ma anche costoro, incongruenze e contraddizioni della natura umana, nel momento cruciale del trapasso invocano e chiedono perdono a Dio padre onnipotente.
Composta martedì 16 dicembre 2014
Vota la frase: Commenta