Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi di Paola Marcato

In attesa di un miracolo, nato domenica 20 giugno 1965 a Padova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Paola Marcato
Ci son giorni che non hai voglia di nulla. Lasci fare al caso, alla vita, che ti porti dove vuole, purché ti porti. Ti lasci trascinare, ti lasci spettinare, ti abbandoni, ti arrendi e ti lasci abbracciare, consolare. Perché non hai voglia di nulla, ma in realtà hai bisogno di tutto. Non provi emozioni, sensazioni, non senti voci, non senti suoni. Attendi l'immenso, stanca di lottare contro i fantasmi della tua esistenza. Vorresti essere presa per mano e trascinata via, non importa dove ne come, ma via, lontano, anche se solo per un'attimo, da questa vita che ti ha dato tutto, ma non ti ha lasciato nulla di cui avevi bisogno veramente.
Composta venerdì 31 luglio 2015
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Paola Marcato
    Il cielo non si separa mai dalla terra. Eppure noi che ci viviamo sotto non facciamo altro che separarci da qualcosa o da qualcuno. Il cielo e la terra si completano, nel bene e nel male. Eppure noi che ci viviamo dentro sappiamo accettare solo il bene e non sappiamo affrontare il male. Quante cose ci sfuggono e quante cose tralasciamo ancora nell'arco della nostra vita. Abbiamo le risposte tutte scritte di fronte a noi, e perdiamo tempo a cercare le domande. Dovremo imparare ad accettare, ed imparare ad accettarsi. Dovremo vivere con più umiltà e meno egoismo. Perché tutto ciò che abbiamo di fronte ci è stato lasciato in prestito. Nessuno di noi sa quale sarà il proprio destino.
    Composta mercoledì 7 ottobre 2015
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Paola Marcato
      Se vuoi ti presto le mie scarpe, ne hanno fatta di strada sai. I piedi fanno male e mentre osservi il mio camminare vago e giudichi, io proseguo nel mio sentiero tortuoso che è la vita. Se mi guardo indietro vedo distese di campi e risuoni di echi. Voci e ricordi che porto con me nel mio bagaglio come prova del mio percorso. Ho lasciato indietro il passato. Lui mi segue e mi perseguita convinto di rallentare il mio passo. Non lo posso ascoltare se voglio arrivare alla meta. E nel mio passato rivedo occhi che hanno letto dentro, bocche che hanno sputato addosso, mani che hanno accarezzato, ma che han saputo anche ferire. Le rughe del mio volto ne sono la prova. Le suole delle mie scarpe son consumate ormai. Ma per vedere il cielo e sentire il vento non mi servono più e se vuoi te le presto, così capirai che per giudicare la mia vita dovrai prima viverla come me. Nel mio presente ora non mi servono più le mie vecchie scarpe. Mi bastano le ali per spiccare il volo e sentire la vita tutta addosso, prima che scappi via e che sia finita.
      Composta venerdì 17 luglio 2015
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Paola Marcato
        Un amico è vero amico quando vede che commetti un errore e fa in modo di fartelo capire. Anche se non lo stai ad ascoltare. E se perseveri nell'errore e vede che per farti maturare ti deve lasciar fare, l'amico vero lo ritrovi lì. Ad aspettare. Non cambia nei tuoi confronti, perché in te ci credeva prima e ci crede ancora. E perché sa che è umano sbagliare. Siamo tutti nell'errore quando non si sa veramente cosa voglia dire amare.
        Composta martedì 10 novembre 2015
        Vota la frase: Commenta