Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi di Maurizio Blandino

Tecnico programmatore, nato martedì 11 aprile 1961 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Maurizio B.
Chiudo gli occhi, aspetto di "svegliarmi" in un sogno con te, il miei pensieri sono ancora per te.

Ma non ci riesco, non riesco più a sognarti. Mi sento come un naufrago, troppe delusioni mi hanno ferito.

Nell'attimo che ti penso cerco di raggiungerti, ma la luce che prima vedevo davanti a me, ora si affievolisce sempre di più, e il buio completo invade la mia stanza.

Ma non ci riesco, non riesco più a sognarti. Troppe delusioni mi hanno ferito.

Ora ho paura di restare al buio chiuso nella mia solitudine.
Vorrei tornare indietro, quando eri dentro i miei sogni, la dolce sensazione di vivere un sogno che al mattino si realizzava tra le mie braccia.
Vorrei tornare indietro, quando i nostri corpi si cercano, i nostri sguardi si parlano, quando questo cuore aveva tanto da dare.

Ma non ci riesco, non riesco più a sognarti. Troppe delusioni mi hanno ferito.

Sono ormai solo ricordi che non riesco più a sognare.
Buona notte, spero che almeno la tua notte sia dolce.
Composta mercoledì 25 agosto 2010
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Maurizio B.
    E come un navigatore solitario...

    Arriva la sera,
    la notte,
    e come un navigatore solitario...
    la mia unica compagna è la solitudine.

    La notte trafigge il cuore,
    questa solitudine, fredda come il ghiaccio arriva fino all'anima e rende tutto inerme.

    Le fiamme di un fuoco che di giorno bruciano,
    nella notte diventano fuoco freddo che non possono scaldarmi il cuore.

    Attendo i sogni,
    sperando che riescano a vivere e la speranza che si avverino,
    che scacciano per sempre le notti di solitudine.

    Non c'è solitudine più grande di quando tu mi sei accanto così lontano,
    ed io precipito in questa notte,
    io che non riesco a sognare.

    Niente di più triste è restare soli per chi è portato ad amare.

    Le notti diventano eterne, senza fine,
    ma ogni mattino è una nuova speranza,
    la felicità di esserci ancora.

    Ma avrò abbastanza energie per agire, per continuare?
    Composta lunedì 14 marzo 2011
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Maurizio B.
      Tutte le persone che si amano si "coccolano", si "baciano", si "accarezzano", si "cercano" tutti i giorni, anche con solo una carezza, una parola.
      Forse non sono abbastanza maturo (detto da una persona)... sono ancora come un bambino che ha bisogno di attenzioni e di coccole.
      Si... io ne ho bisogno per amare e per sentirmi essere amato.
      Sono contento di "sentirmi" ancora come un bambino.

      Ho bisogno di amare e di essere amato per sentirmi vivo!
      Composta lunedì 23 agosto 2010
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Maurizio B.
        L'orgoglio uccide l'amore. Ho sbagliato, ma non credo di essere stato il solo, la colpa e di entrambi. Ci si guarda dentro in modo diverso, si pensa di conoscersi bene, di sapere che si conosca tutte le difficoltà ma ci si sbaglia. S'incolpa l'egoismo dell'altro ma non si pensa al proprio. Ci si chiude dentro i propri problemi, pensando che l'altro sa, e i suoi problemi di certo non sono più grandi. Ma il silenzio è peggiore delle brutte parole, ci si rimane vuoti come la solitudine. Il cercare una via per cucire il cuore muore nella richiesta di un dialogo interrotto con "cosa ti devo dire?"E tutto questo fa morire l'amore, torna la solitudine dentro il nostro cuore insieme al credere che tutta la colpa sia dell'egoismo dell'altro. Torniamo nella nostra solitudine, con un cuore a pezzi e tanto freddo dentro di noi. È cosi l'orgoglio uccide l'amore.
        Composta martedì 29 gennaio 2013
        Vota la frase: Commenta