Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Gianni Ranieri
Togli la parola ad una persona istintiva, altruista, ipersensibile e lo avrai reso un involucro vuoto, un essere non anìmico, una batteria esaurita.
Togli la parola a chi, solitamente, la usa per veicolare i propri sentimenti più veri, sinceri e profondi ed avrai spento l'unica, vera e più potente fonte di energia vitale che conti, quella sulla quale la Vita stessa si regge.
Composta sabato 5 marzo 2016
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Gianni Ranieri
    A chi mi ha sopravvalutato, a chi mi ha sottovalutato.
    A chi mi ha deluso, illuso, manipolato; a chi ho illuso, deluso, involontariamente o volutamente offeso.
    A chi mi ha lasciato, a chi ho lasciato.
    A chi mi vuol bene, a chi mi ama, a chi mi ha amato; a chi voglio bene, a chi amo ed a chi ho amato.
    A chi mi giudica, a chi mi reputa uno stupido; a chi ho criticato, a chi su richiesta ho consigliato.
    A chi mi ha ferito ed ancora continua a farlo, alla sua presunta gelosia ed al suo ripetuto abbaglio; a chi deludo ed ancora continuo a farlo.
    A chi ci ha sicuramente perso mandandomi a cagare, a chi ci ha sicuramente guadagnato mandandomi a cagare.
    A chi mi odia ed a chi mi adora; a chi avrei voluto menare, e per fortuna non l'ho fatto ancora.
    A chi ha saputo realmente apprezzare il sottoscritto ed a chi ancora lo fa; a chi non ho apprezzato abbastanza, a chi mi accompagnerà.
    Grazie.
    Grazie perché in qualche modo favorite la crescita di quest'uomo. Grazie perché mi avete aiutato a capire che, nella sfera umana, non esiste nessuna regola di valenza universale; che l'unica certezza è l'incertezza; che siamo tutti uguali ma tutti diversi, simili ma unici, medesima forma e differente sostanza.
    Composta lunedì 19 novembre 2012
    Vota la frase: Commenta