Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniele De Patre
Tante volte i fatti della vita
ci fanno esclamare:
siamo tutti sulla stessa barca.
A volte sono frasi di circostanza,
altre è la verità.
Anche quando è vero,
però, ci sono cose che non mi convincono.
Non mi convince salire sulla barca,
prendere il mio remo,
e mettermi in posizione per vogare.
Di proposito scelgo l'ultima fila.
Innanzitutto perché voglio portare il ritmo degli altri.
Noto che:
c'è chi rema al ritmo giusto,
chi volontariamente molto piano,
chi è completamente fermo,
e chi addirittura rema al contrario.
Non riesco assolutamente a coordinarmi.
Mi sembra di intravedere troppi capitani e pochi marinai.
A questo punto decido di lasciare il mio remo;
salgo su una scialuppa di salvataggio
sperando che coraggiosi mi seguano.
Fortunatamente c'è chi mi assiste,
e vogando allo stesso ritmo
la piccola imbarcazione prende il largo,
verso una meta desiderata... da tutti.
Questo si che è
stare sulla stessa barca!
Composta lunedì 21 maggio 2012
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Daniele De Patre
    Troppe volte pensiamo di saperne più degli altri
    Troppe volte pensiamo di essere più intelligenti degli altri
    Troppe volte pensiamo di essere più preparati degli altri
    Troppe volte pensiamo di essere più forti degli altri
    Troppe volte pensiamo di essere più sfortunati degli altri
    Troppe volte pensiamo che i nostri problemi siano più seri di quelli degli altri
    Troppe volte pensiamo che le nostre difficoltà siano superiori a quelle degli altri
    Troppe volte pensiamo in modo sbagliato
    Poche volte pensiamo al contrario
    Allora meglio pensare bene,
    altrimenti un giorno incontreremo qualcuno che ce lo farà fare
    nella maniera giusta.
    Composta venerdì 18 maggio 2012
    Vota la frase: Commenta