Scritta da: Daniele De Patre
Gli hanno pestato i piedi una prima volta, avrà pensato: disattenzione. Gli hanno pestato i piedi per la seconda volta, ha sussurrato: può succedere. È successo una terza volta, ha esclamato: c'è qualcosa di strano. Quindi, quattro, cinque, sei volte. Ora non va più bene! Sono usciti i lividi, il dolore non è poco. Adesso direi che sono un tantino "incazzato"!
Daniele De Patre
Composta sabato 8 dicembre 2012
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Daniele De Patre
    Penso a coloro che nonostante abbiano tanto dalla vita non danno alla vita. Penso a coloro che soffrono senza meritarlo e non ricevono da chi potrebbe "dare". Penso a coloro che vivono per fare del male quando potrebbero "almeno" non fare nulla. Penso a chi crede di essere onnipotente: di Onnipotente ce n'è uno solo... Lui si che può tutto. Penso a coloro che non credono nell'aldilà; per questo temo che in Paradiso ci sarà poco "traffico". Penso.
    Daniele De Patre
    Composta sabato 1 dicembre 2012
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di