Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniele De Patre
Per difendere un'amicizia, un amore, un diritto, una giusta causa, quanto siamo disposti a combattere? Siamo onesti con noi stessi, lo facciamo sempre poco e sempre meno. Fragilità, ipocrisia, egoismo, superficialità ci attanagliano. Spesso ci trinceriamo dietro un "cosa posso fare?", oppure un "non è colpa mia"; troppo facile, troppo arrendevoli. Combattere per un'amicizia, un amore, un diritto, una giusta causa, costa fatica, sacrificio, delusione, pianto, sofferenza, ma se sorretti dalla fede, al termine del nostro cammino, potremo dire come San Paolo: "ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede".
Composta domenica 16 novembre 2014
Vota la frase: Commenta