Scritta da: Cristina Carboni
Il desiderio, qualsiasi forma abbia, è una nuvola che tutti dobbiamo attraversare. "A voglia" fare come Schopenhauer: l'assenza di volontà, e quindi di dolore porta inevitabilmente a un baratro di emozioni. Un piatto vuoto, un piatto piatto. Casomai è meglio superare il nostro limite, o semplicemente guardarlo, osservarlo da molto vicino, senza timore e rendersi sempre più consapevoli di chi siamo e cosa vogliamo davvero.
Cristina Carboni
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di