Scritta da: Cristallina
Mi sono tante volte chiesta come dare "dignità" ai dementi, forse trattandoli come essere adulti e non come bimbi, forse riconoscendo una autodeterminazione sulle proprie scelte fino alla fine, forse salvaguardando la loro privacy... forse... una volta durante una trasmissione televisiva ho sentito "il segno della dignità di ognuno di noi dipende anche dallo sguardo dell'altro" ed ho capito che dovevo guardare i dementi con occhi nuovi. Quel giorno ho "sentito" il loro dolore e tutti i loro dolori.
Anonimo
Composta sabato 27 luglio 2013
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di