Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Hannele
Quando l'immobilità mangia ogni briciolo movimentato che la rondine che è in te cerca inesorabilmente per volare ancora, sempre più in alto, sempre più in basso; quando l'immobilità mette spalle al muro, raso terra il tuo trillare allegro e svolazzante, il tuo cantare dolce di onde e vita passante; quando l'immobilità avvelena il tuo becco portatore di rugiada, ricorri nell'antidoto: la speranza.
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Hannele
    Perché quando vivi la guerra essa ti cattura, ti conquista in qualche assurdo e macabro modo, penetrando sotto la tua pelle, invadendo le vene e opprimendo le vie respiratorie. Tu quasi non la senti ma essa c'è sempre, li, come una bastarda compagna beffarda che ghigna al tuo sole che a stento fa capolino da sotto le macerie lunari.
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Hannele
      Quando il panico ti avvilupperà come una medusa, quando il pianto di coglierà impreparata come un'aquila fa con la sua preda, quando la speranza si celerà come una leonessa tra l'erba della savana: chiamami amica e sarò pronta a prenderti una mano sfoderando con l'altra la mia spada luminosa. Sarò pronta a fronteggiare leonesse, aquile e meduse, e ancora fino a quando non sarà tornata dentro di te l'anima guerriera.
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Hannele
        È ci sono tramonti di sole che non accetterai mai, ci saranno sfide che non vincerai mai, emozioni che non rivivrai, amori che non toccherai, treni che non prenderai. Ma tu corri e corri corri fino in fondo, fino a quando le gambe non ti tremeranno tanto da farti crollare al suolo. Ricorda che è il viaggio il più bel dono, il tuo amore famelico verso il traguardo, il tuo sguardo feroce verso la meta, i lividi viola sulla pelle tanta è stata la fatica, l'alba e la crescita del sole sulla tua giornata.
        Vota la frase: Commenta