Scritta da: piumarossa70
Dolci compagni del passato m'avete donato amicizia e siete stati a me vicini in gioia, tristezza e gaudio senza mai chieder nulla in cambio. Mi scrutavate nel profondo per leggere il mio stato d'animo e sempre indovinavate quel che sentivo e provavo. Condivideste i miei dolori come nessun altro potrebbe; poggiando il muso sul mio grembo mi dicevate: "Non sei solo". So che il loro maggior dolore è stato il dover lasciarmi senza protezione in terra. Se un Paradiso lor esiste spero non siano più schiavi dell'affetto che han per l'uomo.
Angelo D'Arrigo
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di