Fradici e stanchi,
... ma dall'altra parte,

ci siamo divisi i compiti,
gli abiti sdraiati ad asciugarsi,

noi seduti,
muti a prender fiato,

gli occhi a da dove siamo partiti a nuoto,
la mente a ciò che abbiamo lasciato,
la paura del grande balzo dietro di noi,
l'unico modo
per uscire definitivamente dal nostro bicchier d'acqua.
Alexandre Cuissardes
Composta giovedì 10 novembre 2011
Vota la frase: Commenta
    A quel primo appuntamento mi accompagnava un biglietto,
    "comunque finisca la serata, grazie per l'invito",
    e quella serata durò quasi 5 anni,
    ci fu ciò che avvenne,
    nel bene e nel male,
    poi la fine.

    Inconsueto mestiere il mio,
    tenerti per mano lungo un tunnel che partiva da quel punto oscuro della tua vita e farti strada verso la via di fuga o il punto di nuova partenza.
    Usciti all'aria non ti sei voltata,
    ti ho lasciato la mano,
    si era sciolta la catena delle 5 dita,
    hai camminato da sola,
    il dietro le spalle mi aspettava,
    tornavo nel buio ma il percorso di ritorno al nulla non sarebbe durato 5 anni ma l'intera vita e nessuno mi avrebbe guidato spinto o trattenuto,
    continuo a camminare col fiato grosso per il lavoro fatto ed il ricordo di un importante nulla.
    Alexandre Cuissardes
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di