Frasi celebri di Alessandra Massimini

Studentessa, nato domenica 24 giugno 1990
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: *marta*
Devi guardare attentamente le persone che hai intorno: qualcuna di loro tiene a te, qualcuna sta approfittando del tuo amore, ingannandoti; qualcuno è sincero, qualcuno è bugiardo.
Devi guardare attentamente chi ti sta vicino, perché non sai mai chi ti tradirà per primo, chi ti abbandonerà e chi invece ti stupirà, rendendoti felice.
Alessandra Massimini
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: *marta*
    Lo vide e non avrebbe mai potuto dimenticare quegli occhi.
    Un senso di appartenenza diradò nebbie e pensieri, solitudine: il mondo non sembrava più immenso, la vita non era più ingiusta, perché ogni cosa era tornata al suo posto.
    Improvvisamente seppe di poter essere salvata e che avrebbe potuto salvarlo, perché si erano finalmente trovati.
    Alessandra Massimini
    Composta sabato 3 dicembre 2011
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: *marta*
      His arms smelled of salt and saltiness. Made her mind the sea. Often they had spent the night lying on rocks counting the stars. He loved sleeping on her. Loved waking up in those arms with seafood and summer. His tanned skin contrasting with the pale of her. Were one the other projection. They lived in fits and starts, almost by accident, but without hesitation or mental brakes. Signs on their back of each moment spent together but they could not be distant. Fire and ice. Good and evil. Smile and tear. Life kept them distant. But they loved sleeping upon.

      Le sue braccia profumavano di sale e salsedine. Le facevano venire in mente il mare. Spesso avevano passato la notte stesi sugli scogli a contare le stelle. Amava dormirle addosso. Amava svegliarsi tra quelle braccia al sapore di mare e d'estate. La sua pelle abbronzata contrastava con quella pallida di lei. Erano l'uno la proiezione dell'altra. Si vivevano a singhiozzo, quasi per sbaglio, ma senza remore o freni mentali. Si portavano addosso o segni di ogni istante passato insieme eppure non potevano starsi lontani. Fuoco e ghiaccio. Bene e male. Sorriso e lacrima. La vita li teneva lonani. Ma loro amavano dormirsi addosso.
      Alessandra Massimini
      Composta lunedì 22 agosto 2011
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di