Questo sito contribuisce alla audience di

Trama del film Lezioni di cioccolato

Perugia, 2007. Mattia Cavedoni è un uomo senza scrupoli, un geometra titolare di una piccola impresa, sempre intento a risparmiare in modo superiore in tutti i campi, con mezzi più o meno leciti e con il socio e capocantiere Osvaldo, e lascia tutte le fidanzate una dopo l'altra, perché non vuole sposarsi. Al fine di attirare l'attenzione dell'arrogante dottor Ugolini si iscrive allo stesso club del golf e gli promette la ristrutturazione del casale di suo figlio in campagna alla metà del prezzo offerto dalle altre imprese.Un giorno uno dei suoi operai arrivati da poco per guadagnare qualcosa e sistemarsi in Italia, Kamal Hawasgwaibh, un egiziano lavoratore in nero, ha un incidente in cantiere cadendo dal tetto del casale, nel quale non muore, poiché era basso, ma si rompe entrambe le braccia. Mattia lo prega di non raccontare niente alla polizia per mancanza del troppo costoso ponteggio sul tetto, ma lui ribatte che prima era un pasticciere di datteri in Egitto e che non lo denuncerà solo se seguirà al suo posto, sotto falsa identità, il corso da pasticciere presso la Perugina al quale si era iscritto solo con una telefonata: un corso per imparare a fare cioccolatini, nel quale il migliore vincerà un finanziamento per aprire una cioccolateria, solo per quell' anno, per i cento anni della Perugina, che Kamal aveva contattato, perché non sapeva fare dolci italiani e così anche il cioccolato. Mattia quindi riprende gli usi e costumi di Kamal, dall'abbigliamento al cellulare, alla macchina al modo di parlare, e inizia svogliatamente a frequentare il corso, fin quando il maestro cioccolatiere di mezza età Gaetano Conti (le sue figlie adulte vengono scambiate per fidanzate) lo assegna alla bella alunna Cecilia Ferri da Frascati perché lo segua come tutor. I due ragazzi da questo punto si conosceranno sempre meglio. Lei finirà per essere sempre più attratta del finto Kamal, mentre lui la crede pazza e cerca di farsi fare i compiti da lei.Lui inizierà a chiamarla Ceci e a scoprire tutte le sue fragilità dovute al passato infestato da relazioni con uomini che si sono sempre rivelati bugiardi, e questo porterà lei ad innamorarsi, ma anche Mattia non impiegherà molto a subire il fascino della bella tutor. Ma lei, credendolo Kamal, pensa che Ugolini sia il suo capo quando parlano al telefono e lo rimprovera senza senso per come lo tratta, facendolo indignare. Ad un certo punto Cecilia, delusa perché pensa di non essere ricambiata da Kamal, vuole anche prendere un treno per tornare a Frascati da suo padre, ma Mattia le confessa il suo amore, poiché lei, al suo compleanno, lo aveva già baciato, e Cecilia rimane e si fidanzano.Ma il gioco di Mattia e Kamal non è destinato a durare in eterno, infatti il ragazzo viene smascherato proprio alla scuola di cioccolato dal dottor Ugolini venuto in visita da medico per vedere se il cioccolato è un alimento sano. Cecilia scoprirà così che un altro uomo è stato bugiardo con lei, mentre lui non riesce neanche a spiegarle il motivo per cui ha dovuto fingere per il concorso-esame di baci perugini e cioccolato. Dopo essersi ubriacato con Kamal per togliersi la tristezza (si scopre dunque che Kamal beve il vino e mangia la carne di maiale perché è cristiano pure lui, di confessione copta, non dunque musulmano), Mattia si riprende e dice ad Ugolini di non voler più fare il progetto sul suo casale diroccato, di voler risparmiare in modo normale e non superiore e di dare ai suoi operai un po' di vacanze, lasciando Ugolini in crisi per una casa per suo figlio e pentito finalmente per la sua arroganza.Il film finisce dopo che il vero Kamal chiederà di essere comunque ammesso all'esame finale del corso, con il buono Mattia come manovale, e riuscirà a parteciparvi, ad imparare il cioccolato ed a vincere la cioccolateria con il cioccolatino-bacio italo-egiziano ai datteri ed alla nocciola "I love Shamira" (la moglie di Kamal), prima di guarire dalle braccia rotte. Cecilia, sconfitta all'esame, vedrà il giovane Mattia cadere ai suoi piedi chiedendole scusa per tutto quello che ha fatto e dichiarandole i suoi sentimenti veramente. La risposta non sarà del tutto negativa, perché gli confessa di aver accettato una consulenza presso la Perugina e, di conseguenza, di rimanere in città ancora per qualche mese: fa così capire a Mattia che per loro c'è ancora qualche possibilità. Lei, vivendo forse a casa di lui, farà la consulente, con il negozio di cioccolatini da un po' di soldi di Kamal e Mattia, e lui da geometra starà insieme a lei da fidanzati quasi ufficiali, non avendo più paura del matrimonio ed essendo diventato umile di carattere.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti