Questo sito contribuisce alla audience di

Certificato di Registrazione

Data del deposito:
20/04/2018 ore 17:50:07
Seriale marca temporale:
0032 4144 3646
Proprietario:
Luca Aceti

Opera registrata:

Non me lo nego di saper riconoscere tra mille opere quella più bizzarra, in cui la Furba Nana, così chiamata per la sua loquacità sorniona e la statura a dir poco modesta, manda Rino, suo figlio sbarazzino, al mercato, proprio quando, fra gola irritata e raffreddore, molta voglia non ne aveva.
Allora egli indispettito, al Bicocca se ne andò, passando così da Rance* di Bretagna ai Navigli milanesi, ove nuovi incontri coccolavano le sue giornate grigie. Giodatte, romano amico suo, il cui nome deriva dalla frase a lui più ripetuta, ovvero: ”Giò, datte na mossa”, lo esortava a frequentar folcloristiche feste, nelle quali panettoni e zuccheri filati deliziavano i loro palati. Ma nonostante incontrò figure clementi, nel suo cammino, capì che la strada non era quella, così, come un lampo nel deserto, l’istinto lo condusse  a ritornar per vecchie vie.
La Furba Nana, sola e rassegnata, non pensando a un suo ritorno, rammentava nel profondo tutto ciò che aveva intorno. Promise perplessa, di...

Maggiori informazioni