Scritta da: Claudio Morbo
Josè era inquieto quella sera. Rincasando in anticipo, arrivò al patio e vide, attraverso la finestra, proiettato sulla tenda chiusa, il profilo di Dolores. Non era sola. Con un fremito la sua mano strinse il manico d'avorio della navaja. Paco, che gli si era avvicinato, tentò di frenarlo, ma lui si liberò con un guizzo: "Fermati Josè!". "No, non è necessario udire altro! Basta la vista!".
Claudio Morbo
Composta sabato 27 agosto 2011
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Claudio Morbo
    Quella casa di riposo era immensa. Jimmy lo sapeva, eppure aveva voluto provare a seguire quella bella infermiera bionda. Gli sorrideva sempre! Fin da quando lui, nel 2001, era venuto a vivere lì. Ma adesso non riusciva più a tornare. La sedia a rotelle era diventata pesantissima! Aveva sognato un'avventura, e ora stava vivendo un'odissea. Nell'ospizio.
    Claudio Morbo
    Composta lunedì 22 agosto 2011
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Scritta da: Claudio Morbo
      Primo giorno di pensione! Dopo 30 di attività come creativo presso una multinazionale del fastfood! Aveva dato nomi fantasiosi ad hamburgher, pietanze e menù! Ora basta. Spazio alla sua passione. Una piccola officina! Sollevò lo sguardo. Al sole del mattino, brillava l'insegna sopra l'ingresso: "Matt Headthin - Mc Canico"
      Claudio Morbo
      Composta martedì 16 agosto 2011
      Vota la frase umoristica: Commenta
        Scritta da: Claudio Morbo
        Un brontolio in lontananza. E le prime gocce di pioggia portate dal vento. Noè guardò l'arca. Un gran baccano proveniva dal suo interno. Controllò con cura la lista. Altre gocce. Dentro di sé sperava che l'Eterno mutasse d'avviso. Improvvisamente se ne rese conto. Mancavano dei crostacei. Alzo gli occhi al cielo e disse: "Dio, c'è n'è scampi?"
        Claudio Morbo
        Composta sabato 13 agosto 2011
        Vota la frase umoristica: Commenta
          Scritta da: Claudio Morbo
          Lorenza si metteva a lato della sua arnia, e appena intercettava un gruppo di colleghe che tornavano dal lavoro, cariche di pollini, si metteva a raccontar loro le storie più incredibili! Ad esempio di aver preso l'ape ritivo ape rugia con Federic ape llegrini. L'ape renza inganna.
          Claudio Morbo
          Composta sabato 30 luglio 2011
          Vota la frase umoristica: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di