Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis
Un uomo era fissato con la mazzafionda, quello strumento fatto con un pezzo di legno ed un elastico per tirare pietre. A forza di dar fastidio a tutti, lo rinchiudono in un manicomio per poterlo curare. Dopo un anno il dottore lo manda a chiamare per vedere se è guarito dalla sua mania di tirare pietre e gli fa un colloquio: Allora, come stiamo, vediamo se posso mandarti fuori, ormai sei grande ed è ora che ti trovi una ragazza e metta la testa a posto. Cosa vuoi fare? Il ragazzo tranquillo risponde: voglio sposarmi. Bene, fa il dottore, e poi? Voglio andare in viaggio di nozze. E poi? E poi la porto a letto, comincio a spogliarla, le tolgo la camicetta, la gonna... E poi fa il dottore? Poi le tolgo le mutandine ed il reggiseno... e con tutti quegli elastici mi ci faccio la mazzafionda.
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis
    Il parroco di una città campana pensa bene di fare un pullman e di mandare i suoi più sfortunati parrocchiani a Lourdes. Si preparano ciechi, storpi, balbuzienti, e tanti poveri malati. Il pullman è pronto per partire, passa una settimana e ritornano tutti ciechi, storpi, balbuzienti e tanti poveri malati. Il sacrestano: né don Gennà, vir ca Lourdes era chiuso.
    Vota la frase umoristica: Commenta