Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti inseriti da Antonio Belsito

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Antonio Belsito

Esserci

Che poi non è facile lasciarsi e ricongiungersi. Scappare e tornare.
Esserci. Che poi sta tutto in un abbraccio... nella spontaneità più vera di un insieme.
Insieme significa non divisi, insieme significa uniti ma non sommati. Non uno più uno ma l'uno con l'altro. Non siamo addendi da risultato...
[continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Antonio Belsito

    Il cuore lotta ma tu non ti fermi

    Stringi la coperta tra le braccia e ti barcameni nei pensieri. Tiri il fiato per trovar conforto. Spingi, ancor più, la testa sul cuscino e si appiattisce il mondo intorno. Sospiri. Ora l'uno, ora l'altro braccio e, anche, le mani, così come i piedi, cercano. Gli occhi viaggiano sotto le... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Antonio Belsito

      Lacrime

      Tutto comincia così.
      Un urlo strenuo e un vagito rauco.
      Un pianto, anzi, due pianti.
      Poi, piangono tutti i presenti.
      Una pancia, ancora ovale, e uno "scricciolo" sopra che affonda nella morbidezza materna.
      Lacrime d'emozione anche per gli estranei.
      Poi, ti ritrovi a piangere perché, mentre...
      [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Antonio Belsito

        Quando

        Eravamo un gruppo ribelle e colorato di ragazzi e ragazze, agitati dagli ormoni e abbracciati dagli ideali. Seduti sul bagnasciuga - tra una racchetta e un pallone, tra vocioni apprensivi di padri e voci sottili di madri, tra un'onda colorata e una rumorosa - disegnavamo i nostri sogni e... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Antonio Belsito

          Resistenza

          Il suo ricordo è nitido nel mio cuore, anzi, è meglio dire che mia nonna era tutto un cuore; era proprio una "nonnina", di statura bassa, ripiegata su stessa come volesse proteggere lo spiraglio di vita che residuava.
          Le rughe ne raccontavano l'esistenza come fossero percorsi impervi, scavati...
          [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta