Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Giuseppe Catalfamo

Attendo sempre una nuova passione., nato sabato 6 ottobre 1962 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritto da: Giuseppe Catalfamo

Non esistiamo, lo so.

Quando mi pervade quest'aurea di saggezza s'illumina la mente e ho la verità! Sono leggero e gaudente, una foglia nel vento d'autunno, un gabbiano che volteggia senza muovere la ali, una manta nelle profondità oceaniche... non esiste né aggettivi né ossimori per descrivermi o paragonarmi... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giuseppe Catalfamo

    Parafrasando il plagio

    Ho dedicato la vita cercando un metodo,
    per fuggire alla faccia che ho stasera,
    quella della paura.
    Ho scandagliato le maniere del cuore,
    per eludere il viso che ho stasera,
    quello dei guai.
    Mai trovati modi né maniere
    per non soffrire il vedere dell'opportunismo.
    Solo desolata miniera di fiducia...
    [continua a leggere »]
    Composto lunedì 14 marzo 2011
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giuseppe Catalfamo

      Rotolino del Mar Ligure

      "Dio c'è?"... dalla strada un Triangolo annunciò un tonante "Presente!"... "Va beh, avanti un Altro".
      Prosopopeico come pochi licenzia l'analista che illazionava di credere più in Sé Stesso, intransigente non perdona nulla, piogge di zolfo, fuoco e diluvi... fossi in Lui, almeno per il parto...
      [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giuseppe Catalfamo

        Sigilfredo. Il vero "uomo" Infame. (Completo)

        Il volo di mio padre

        17 Novembre 1982. Ore 17.30.
        Scuola Interforze di Telecomunicazioni, Slelmilit Chiavari.
        Compagnia Comando e Servizi.
        Infermeria.

        "Signor Catalfamo vada subito in fureria
        c'è una telefonata per lei".
        "Pino... sono la mamma... papà è all'ospedale,
        vieni subito a casa,
        stai...
        [continua a leggere »]
        Composto giovedì 19 maggio 2011
        Vota il racconto: Commenta