Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Giovanni Barra

Pino marittimo

Negli ultimi tempi guardo Lisa che è sempre in ritardo e tutte le sere rischia di perdere il treno, per tornare a casa. Portato a termine il suo turno di lavoro, in ospedale, si cambia in fretta nello spogliatoio, senza salutare neanche; a volte scappa di corsa per le scale, eppure la stazione... [continua a leggere »]
Composto mercoledì 9 giugno 2010
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giovanni Barra

    Senza Apparente Motivo

    Una pioggia fastidiosa, non mi frena. Con carta d'identità e tagliando d'imbarco, il tutto incredibilmente in equilibrio: salire nell'aereo in queste condizioni sembra davvero un'impresa proibitiva. Finalmente il posto assegnato, quaranta centimetri per cinquanta, un loculo, ma questo è un... [continua a leggere »]
    Composto mercoledì 25 maggio 2011
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giovanni Barra

      Senza ritorno

      Giulia è una ragazza come tante, che improvvisamente si trova ad affrontare una situazione difficile e inaspettata, dalla quale è impossibile fuggire. Lasciare la sua città non basta ad allontanare i rimorsi, perché il problema vero è la stima di sé, determinata dalla coerenza e dal coraggio... [continua a leggere »]
      Composto lunedì 30 agosto 2010
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giovanni Barra

        Si soffre piangendo.

        Faceva caldo quel giorno. Il traghetto che ci trasportò dal molo Beverello di Napoli, con destinazione Ischia Porto, arrivò puntuale. All'arrivo ci aspettavano i nostri amici Daniele e Anna. Si sono sposati da circa due anni e non hanno ancora un bambino. Era un invito nella quale non poteva... [continua a leggere »]
        Composto martedì 15 gennaio 2013
        Vota il racconto: Commenta