Scritto da: Anna De Santis
La mia adorata cagnetta aveva scelto per il suo primo accoppiamento un lupacchiotto che avevo raccolto per strada, non pensavo potesse essere, la mia cagnetta è di taglia piuttosto piccola, ma così aveva scelto e sotto i miei occhi, mentre cercavo in tutti i modi di dividerli, è avvenuto l... [continua a leggere »]
Anna De Santis
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Anna De Santis
    Non avevo più visto Laura, la sentivo solo per telefono, dal giorno che si era ricoverata in ospedale a Roma. La sentivo tranquilla, ma io sapevo dalle mie due cugine che la curavano che non c'era più niente da fare. Le metastasi erano arrivate ai polmoni ed al fegato da lì a poco avrebbe avuto... [continua a leggere »]
    Anna De Santis
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Anna De Santis

      Dal mio diario, frammenti di vita

      Mio nonno Guido, mi raccontava sempre la sua storia, con lo sguardo perso dietro ai suoi ricordi. Ai tempi del fascismo, lui era un artigiano orafo, uno dei pochi che stava bene, non ha mai sofferto la fame, e raccoglieva l'oro per la patria, anche se non era affatto fascista. Aveva all'epoca 23... [continua a leggere »]
      Anna De Santis
      Vota il racconto: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di