Scritta da: ODIOSA

Ti chiami Amore

Come le onde si infrangono
sulla scogliera
come il sole abbraccia
l'orizzonte
come la notte bacia
l'alba

I tuoi occhi
hanno incontrato
i miei
per diventare
cicatrici
nella mia anima

Sei l'aria che respiro
sei acqua che mi disseta
sei terra che mi sostiene
sei vento che mi accarezza
sei dentro di me
sei per sempre nel mio cuore

... ti chiami Amore.
Tindara Cannistrà
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: ODIOSA

    È colpa mia

    Sul mio corpo
    l'acqua brucia
    ma le ferite bruciano di più,
    il suo respiro su di me
    e lui che picchia, picchia.

    L'acqua scorre
    ed io strofino forte
    ma quelle mani
    sono ancora lì.

    I jeans tirati via
    "maledetta grida"
    ma la voce non c'è.
    Nessuno deve sapere
    "È colpa mia".

    L'acqua scorre
    ed io strofino forte
    ma quelle mani
    sono ancora lì.
    Tindara Cannistrà
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di