Questo sito contribuisce alla audience di

La Ballata dell'Anima in piena

Da quando
il tuo sguardo è scivolato via
dai tuoi occhi,
ha camminato sul cemento,
si è arrampicato sulle mie scarpe
fino alla mia camicia,
ne ha slacciato ogni inerme bottone
e mi è entrato nell'anima,
ti ho donato una parte di me
che intendevi rubarmi.

Silenziosamente
hai poggiato i piedi
sulla mia anima.
Puoi ballarci sopra
se vuoi
ma togliti i tacchi,
fallo scalza...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Styella

    Per parlar d'amore

    Mi chiedo come si fa
    a parlar d'amore,
    l'amore non si fa parlare,
    l'amore è muto, leggero,
    cammina piano,
    ha bisogno del silenzio
    per posarsi
    insospettabile
    nel sospiro,
    prima di esser preda
    del respiro
    che lo attrae a sé.
    Passando dai polmoni
    per giungere a toccare il cuore.
    Composta mercoledì 12 maggio 2010
    Vota la poesia: Commenta